Nucleare

L’energia nucleare rappresenta la fonte di energia più fruttuosa ma anche più discussa degli ultimi anni. Di recente protagonista della cronaca mondiale, il nucleare rappresenta una nuova frontiera carica di aspetti positivi ma anche di tanti risvolti potenzialmente pericolosi per l’equilibrio dell’ecosistema e per la salute umana ed animale. Segui la sezione dedicata al nucleare, potrai trovare tutto quello che bisogna sapere, notizie aggiornate, foto, video e tanto altro ancora per essere sempre informati sull’argomento.

Lucertola a due teste: scoperta nell’area di una centrale nucleare dismessa

giapponese_protezione_radiazioni_nucleari

Una lucertola a due teste è l’inquietante scoperta effettuata in Campania, nei pressi di una centrale nucleare dismessa. Il ritrovamento potrebbe anche non avere nulla a che fare con la presenza della centrale nucleare non più in attività, ma ovviamente non può non far nascere dei sospetti sulla natura di questo strano animale. La lucertola ha infatti una malformazione che non può non riportare al pensiero delle disastrose conseguenze che possono essere provocate dalle scorie radioattive, anche se naturalmente, come spesso avviene in questi casi, le ipotesi sono davvero tante.

Leggi l'articolo

Terremoto in Emilia Romagna, vicino all’epicentro il Governo voleva una centrale nucleare

terremoto emilia ostiglia centrale nucleare

Ad Ostiglia si trova, proprio vicino all’epicentro del terremoto in Emilia Romagna, una centrale termoelettrica, che è stata fatta evacuare. Proprio questo luogo era stato scelto dal Governo per costruire una centrale nucleare. Nel 2010 la proposta era arrivata da parte del ministro Paolo Romani. Veramente incredibile constatare come ci si trova a soli 30 chilometri dall’epicentro. Se veramente si fosse realizzato l’impianto nucleare, sarebbe stato un disastro. La scelta del Governo, in questo caso, non poteva essere peggiore.

Leggi l'articolo

Radiazioni nucleari, un nuovo studio: “Non è vero che sono pericolose”

radiazioni nucleari pericolose

Le radiazioni molto probabilmente non sono così nocive come fino ad ora si è creduto, di conseguenza l’esposizione ad esse non comporterebbe particolari pericoli. È questa la a dir poco rilevante novità emersa in seguito ad uno studio dell’Institute of Technology nel Massachussetts. In seguito a questa scoperta si dovrebbero rivedere tutte le politiche e le strategie che i vari Governi nel mondo hanno messo in atto per affrontare le emergenze nucleari. Decisamente comunque la scoperta è destinata a suscitare parecchie polemiche.

Leggi l'articolo

Centrali nucleari in Francia, Greenpeace dimostra che non sono sicure [VIDEO]

FRANCE NUCLEAR GREENPEACE

Greenpeace ha fatto valere le sue ragioni contro il nucleare in Francia, con una dimostrazione davvero eclatante. Un attivista del gruppo ambientalista ha inizialmente sorvolato in paramotore l’impianto nucleare di Bugey dans l’Ain e poi è riuscito ad atterrare sui comignoli della centrale nucleare. Infine il militante è stato arrestato ed è stato interrogato sull’azione messa in atto. Bisogna considerare che secondo la legge è vietato volare sopra una centrale nucleare, perché gli impianti sono considerati sensibili.

Leggi l'articolo

Disastro di Chernobyl, 26 anni dopo ancora pericolosa la contaminazione

centrale nucleare chernobyl

Il caso di Chernobyl non ha fatto altro che determinare una diversa percezione del rischio nucleare. Anche nel nostro Paese, seppure l’incidente nucleare ha interessato un luogo piuttosto lontano, sono state adottate a suo tempo delle misure di prevenzione a vantaggio della salute, perché tutti hanno capito come il pericolo nucleare è qualcosa che interessa l’intero nostro pianeta. Anche a chilometri di distanza si possono innescare delle reazioni, che portano a mettere in pericolo la salute umana e la sostenibilità ambientale.

Leggi l'articolo

Incendio in una centrale nucleare francese, nessun pericolo per l’ambiente

incendio centrale nucleare francese

Un incendio in una centrale nucleare francese è divampato a Penly, nella regione a nord del Paese. Ciò che suscita particolare preoccupazione è la perdita di acqua radioattiva dal reattore numero 2, seguita al verificarsi delle fiamme, le quali sono state spente piuttosto prontamente. Ritorna quindi l’incubo del nucleare, che, dopo la tragedia accaduta in Giappone in seguito allo tsunami, ha colpito le coscienze collettive. La società proprietaria dell’impianto, Edf, ha ammesso la fuoriuscita di acqua radioattiva, ma ha anche rassicurato l’opinione pubblica.

Leggi l'articolo

Reati ambientali: Gianni Lannes minacciato dalle ecomafie, viene abbandonato dallo Stato

centrale_nucleare_energia_atomica

Questo genere di notizie non si avrebbe mai la voglia di darle: non per non far sapere la verità, bensì perché si spera che non avvengano più simili fatti. Invece non è così, e a questo punto raccontarli diventa un obbligo. Il fotoreporter Gianni Lannes è uno che è sempre stato in primo piano per la legalità, nell’attenzione dell’ambiente, spendendosi per uno sviluppo del territorio sensato e costruttivo. Ma questo, ovviamente, non fa piacere a molti: a quelli che vivono sui profitti illeciti, sul business dell’ecomafia, ad esempio.

Leggi l'articolo

Un reattore nucleare senza scorie radioattive: il progetto di Bill Gates

reattore nucleare bill gates

Si tratta di un reattore nucleare che non produce scorie radioattive. È questo l’innovativo progetto portato avanti da Bill Gates in collaborazione con la Cina. Nello specifico il tutto consiste in un impianto nucleare molto particolare che viene alimentato da rifiuti nucleari e che non ha bisogno di altro rifornimento di combustibile. Il tutto con un esplicito riferimento anche in vista della sicurezza nucleare, sulla quale ci sono state molte polemiche in seguito al drammatico disastro nucleare accaduto in Giappone.

Leggi l'articolo

Germania da record: le fonti alternative superano l’energia nucleare e quella da carbone

fonti_alternative_germania_energia_nucleare

La Germania è finalmente arrivata a un invidiabile punto di svolta: la produzione di energia derivante da fonti alternative ha superato quella prodotta dal carbone e dall’energia nucleare. A dirlo è il rapporto dell’associazione per l’industria dell’energia elettrica made in Germany.

Leggi l'articolo

Il declino del nucleare: le tappe segnate nel mondo dal 2011

declino nucleare 2011

Nel 2011 è stata la volta del declino del nucleare. Molti Paesi in tutto il mondo hanno deciso di abbandonare il ricorso all’energia atomica o quanto meno di ridimensionare il tutto, anche sulla scia della paura diffusa per un eventuale pericolo nucleare, prospettiva che è stata aperta dal disastro avvenuto in Giappone. Riduzioni sul nucleare hanno interessato vari Paesi europei, i quali hanno deciso di optare maggiormente per lo sfruttamento delle fonti rinnovabili, a partire dalla Svizzera che ha scelto di non autorizzare la costruzione di altre centrali nucleari nel proprio territorio.

Leggi l'articolo

Alla centrale nucleare di Alessandria un principio d’incendio

centrale nucleare alessandria principio incendio

Presso la centrale nucleare di Alessandria ieri sera c’è stato un principio d’incendio, che ha fatto temere il peggio. Tutti hanno negli occhi e nella mente ciò che è successo poco tempo fa a Fukushima, un disastro di proporzioni enormi, che continua a suscitare allarmismi collettivi. Non possiamo di certo paragonare la situazione a quella dell’impianto nucleare di Alessandria, in ogni caso è logico che la paura ci sia. Non si sa ancora di preciso che cosa sia successo ad Alessandria. Per il momento si possono fare solo delle ipotesi.

Leggi l'articolo

A Fukushima l’emergenza sarebbe finita, ma Greenpeace non ci crede

fukushima emergenza greenpeace

A Fukushima l’emergenza sarebbe ormai finita, visto che, secondo le autorità, la situazione sembrerebbe essere sotto controllo. Non più quindi fughe radioattive, non più rischi di esplosione dei reattori. Adesso resta soltanto di mettere in sicurezza l’intero impianto, anche se per questa operazione occorreranno molti anni. In ogni caso da parte di Greenpeace sono state manifestate delle perplessità, in quanto ci sono dei problemi ancora in corso di risoluzione, come lo smaltimento delle acque contaminate che si trovano ancora dentro alla centrale nucleare.

Leggi l'articolo

Energia atomica: la centrale nucleare di Fukushima è finalmente sotto controllo

fukushima_centrale_nucleare_energia_atomica

Dalla centrale nucleare di Fukushima arrivano, finalmente, notizie positive, se così si possono chiamare: il premier ha infatti affermato che i reattori dall’1 al 3 si sono stabilizzati su una temperatura inferiore ai 100 gradi. L’impianto che genera l’energia atomica in Giappone si è dunque, finalmente, stabilizzato, anche se ci vorranno anni per smaltirne i terribili effetti. L’incidente, causato dopo il disastro ambientale del terremoto-tsunami, avrà conseguenze dilaganti ben peggiori e più lunghe di quelle di Chernobyl.

Leggi l'articolo

A Fukushima scimmie come cavie: una scelta discutibile

La situazione vicino a Fukushima

E’ una scelta che susciterà sicuramente diverse polemiche quella presa a Fukushima, relativamente all’impiego di scimmie come cavie. Il progetto di un’università del luogo suscita le perplessità degli animalisti, dato che ancora una volta siamo portati a riflettere sul ruolo degli animali utilizzati spesso come vere e proprie cavie per degli esperimenti che sarebbero pericolosi per noi umani. Il progetto messo a punto dagli studiosi, guidati dal professor Takayuki Takahashi, prevede che ogni scimmia abbia un collare speciale capace di misurare il livello di radiazioni.

Leggi l'articolo

Secondo la manovra Monti acqua e nucleare all’Autorità per l’energia

manovra monti acqua nucleare autorita energia

La manovra Monti definisce nuove disposizioni in materia di acqua e nucleare, due ambiti che passano nelle competenze e nell’area di azione dell’Autorità per l’energia elettrica ed il gas, la quale, secondo quanto è stato indicato dai nuovi provvedimenti, è destinata a coprire le funzioni che prima erano affidate all’Agenzia nazionale per la regolazione e la vigilanza in materia di acqua e all’Agenzia per la sicurezza nucleare. Il tutto ha l’obiettivo di contenere i costi, ma di garantire allo stesso tempo che ci sia la vigilanza di un organo indipendente dallo Stato.

Leggi l'articolo
Seguici