Via l’energia nucleare anche in Svizzera, le fonti rinnovabili si fanno strada

Via l’energia nucleare anche in Svizzera, le fonti rinnovabili si fanno strada

La Svizzera abbandona l'energia nucleare e cerca di incentivare le fonti rinnovabili: nonostante però un forte ricorso all'energia verde per soddisfare il proprio fabbisogno energetico, la Svizzera si limita a non autorizzazione la costruzione di impianti nucleari ma permette lo studio e lo sviluppo tecnologico per migliorare il potenziale del nucleare

da in Ecoincentivi, Emissioni, Energia Solare, Energie Rinnovabili, Nucleare, Sostenibilità Ambientale, Tutela Ambientale
Ultimo aggiornamento:

    energia_nucleare_svizzera_fonti_rinnovabili

    La Svizzera è solo uno dei molteplici paesi che sceglie di abbandonare l’energia nucleare con investimenti che incentivino le fonti rinnovabili: dopo il referendum in Italia e l’eliminazione completa delle centrali nucleari in Germania, la Svizzera sceglie di adottare medesime misure. Anche se… qualche distinguo c’è.

    Sicuramente si tratta di un forte ed esplicito consenso all’energia verde come fonte principale per la soddisfazione del fabbisogno energetico nazionale, ma in realtà il nucleare non è bandito come altrove. Attualmente, infatti, non saranno fornite autorizzazioni per la costruzione di impianti nucleari, ma non sarà vietato lo studio e lo sviluppo tecnologico in materia nucleare.
 La produzione di energia in Svizzera, dunque, sarà sicuramente progressivamente affidata all’energia pulita, ma sarà possibile studiare evoluzioni tecnologiche che permettano nel futuro di reintrodurre l’energia nucleare tra le proprie fonti produttive.

    201

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN EcoincentiviEmissioniEnergia SolareEnergie RinnovabiliNucleareSostenibilità AmbientaleTutela Ambientale
    PIÙ POPOLARI