Verbena: proprietà terapeutiche e benefici

Scopriamo le proprietà terapeutiche e i benefici della verbena, una pianta dagli effetti sedativi, digestivi e antiossidanti.

da , il

    verbana proprieta terapeutiche benefici

    La verbena ha molte proprietà terapeutiche ed apporta tanti benefici all’organismo. E’ usata soprattutto per preparare dei decotti, visto che è in grado di fornire effetti tonici, antispasmodici e antinfiammatori. Normalmente la si trova sui terreni incolti, ma piuttosto facilmente può essere coltivata anche in vaso, sul balcone o sul terrazzo. La pianta fiorisce tra l’estate e l’autunno e contiene una sostanza molto importante, la verbenalina, che possiede proprietà sedative e analgesiche. La verbena contiene anche tannino e mucillagine: essi hanno proprietà emollienti e astringenti.

    Favorisce la lattazione

    lattazione verbena

    Tradizionalmente, nell’ambito della medicina popolare, la verbena è la pianta indicata per le neomamme, in quanto favorisce la lattazione. In considerazione di questa proprietà, rientra anch’essa fra quelle piante che vengono definite galattogoghe.

    Aiuta a rilassarsi

    stress verbena

    Piuttosto noti sono anche i suoi effetti sedativi. La verbena aiuta a rilassarsi e ad affrontare al meglio le situazioni di stress. Avendo particolari effetti sul sistema nervoso, può essere utilizzata anche come un ottimo rimedio naturale negli stati di depressione leggera, quando il ricorso ai farmaci si dimostra eccessivo. Poiché agisce come calmante, può essere utile anche in caso di mal di testa.

    8 cibi contro lo stress: gli alleati naturali da non perdere

    Depura l’organismo

    depura verbena

    La verbena ha effetti depurativi sull’organismo. Tutto ciò è possibile grazie al suo potere diuretico, che aiuta il corpo ad eliminare i liquidi in eccesso, mantenendo il fegato e i reni efficienti.

    Aiuta nelle patologie della bocca

    patologie bocca verbena

    Si può usare il decotto a base di verbena anche per effettuare dei gargarismi, in caso si soffra di patologie a carico della bocca, come, per esempio, nel caso di problemi ai denti e alle gengive. La pianta in questione ha spiccate proprietà antibatteriche, che si dimostrano importanti per contrastare le infezioni della bocca.

    Ha poteri antiossidanti

    antiossidante verbena

    La verbena ha anche notevoli proprietà antiossidanti, che sono dovute al contenuto di metanolo e acido caffeico. Queste due sostanze si rivelano fondamentali, per prevenire l’invecchiamento cellulare, agendo contro i radicali liberi.

    Scopri tutti gli alimenti antiossidanti

    Favorisce la digestione

    digestione verbena

    Da non dimenticare le proprietà antispasmodiche della verbena, che agisce nell’organismo, favorendo la digestione. Può essere indicata in tutti quei casi in cui si soffra di mal di stomaco ricorrenti provocati da uno stato di infiammazione.

    Contrasta i dolori reumatici

    dolori reumatici verbena

    La pianta si dimostra molto utile anche per combattere i dolori reumatici, le nevralgie e la sciatica. In questi casi si fa affidamento soprattutto sulle sue proprietà antinfiammatorie, che possono dare effetti benefici, sia se la verbena è bevuta sotto forma di infuso, sia nel caso in cui venga applicata sulla zona interessata dal dolore attraverso degli impacchi.

    Contrasta i problemi al fegato

    problemi fegato verbena

    Notevoli sono anche gli effetti sulla produzione della bile. Per questo motivo la verbena si rivela essenziale, per contrastare i problemi al fegato, risultando utile anche nel caso di calcoli biliari.