Vacanza green: un concorso per l’agriturismo sostenibile dell’anno

Come scoprire un nuovo modo di fare turismo sostenibile in questo periodo di crisi economica? La situazione più facile è quella di fare scelte che rispettino il nostro budget ma che tengano anche in considerazione l'ambiente naturale: eccoci, dunque, alla scoperta dei parchi naturalistici

da , il

    parco_naturale_dove_fare_vacanze_estive

    Agriturismo.it in collaborazione con la rete Fattorie del Panda, è alla ricerca dell’agriturismo sostenibile dell’anno, quello per la biodiversità, l’agriturismo amico dell’acqua e l’agriturismo amico del clima da includere all’interno della rete Fattorie del Panda, dove vi rimarranno per tutto l’anno. Agriturismo e sotenibilità è il nome della campagna in cui verranno selezionati e premiati gli agriturismi più ecologici.

    La premiazione si terrà in occasione dell’Agri Tour 2012, ovvero il salone nazionale dell’agriturismo che ad ottobre si terrà ad Arezzo.

    Sappiate che se foste interessati a partecipare avete tempo fino al 30 agosto per rispondere al questionario online, indicando le buone pratiche adottate dalla vostra azienda in termini di: biodiversità, risorse idriche e cambiamenti climatici.

    Sarà una giuria costituita da esperti del WWF e Agriturismo.it, che premierà l’ agriturismo vincitore per ogni categoria (biodiversità, risorse idriche e cambiamenti climatici) e un vincitore unico (che avrà la segnalazione per un anno sul sito fattoriedelpanda.com e su Agriturismo.it). Il concorso è attivo anche per le fattorie didattiche italiane.

    Alle prime 20 aziende aderenti alla rete verrà inviato il materiale didattico “La Campagna”, promosso nell’ambito del progetto “Coltiviamo la sostenibilità”, con lo scopo di valorizzare il ruolo dell’agricoltore nelle aree rurali.

    LP

    Vacanze naturalistiche in Italia: le mete preferite

    Le vacanze sono uno dei primi tagli al bilancio delle famiglie, in quanto considerate tra i beni superflui. In realtà, come tutti sanno, un po’ di vacanze, soprattutto in questo periodo, sembrano molto superflue di quello che risulta dall’estratto conto. Dopo molti consigli dati sulle località di turismo sostenibile e sulle zone costiere che meritano più di altre la nostra attenzione -grazie, ad esempio, ad uno sviluppo a basso impatto ambientale- oggi vediamo quali possono essere le mete naturalistiche più fresche e ritempranti per queste vacanze estive 2012, per tornare a contatto con la natura e con le bellezze del nostro Pianeta Terra.

    In Italia, in particolare, possiamo vantare un notevole patrimonio ambientale che ci permette di avere solo l’imbarazzo della scelta sulle meraviglie da esplorare. Se non avete possibilità di stare fuori molto, però, possono essere valutate anche pratiche gite fuori porta con meta parchi nazionali, parchi regionali, riserve marine o naturali protette, dove passare delle bellissime ore all’aria aperta. Oltre ad ammirare flora e fauna, infatti, in molti di questi siti è possibile praticare differenti tipi di sport, dalle escursioni agli sport acquatici, fino ad arrivare rafting e al parapendio.

    Il primo di cui vi parliamo è uno di quei luoghi di tutela ambientale definiti storici e stoici nel nostro Paese: stiamo parlando, ovviamente, del Parco Nazionale del Gran Paradiso, uno dei più famosi e dei più vasti d’Italia, grazie ai suoi più di 70000 ettari. Uno spettacolo mozzafiato, che permette di passare dagli 800 metri d’altitudine a valle fino ai 4000.

    Al contrario, invece, il Parco Nazionale del Val Grande è tra quelli più recentemente costruiti, e si candida ad essere non solo un luogo naturalistico bensì un vero e proprio museo ambientale all’aria aperta.

    Tra i più grandi e importanti non potevamo non citare il Parco Nazionale dello Stelvio, capace di estendersi nel cuore delle Alpi Centrali e dove la varietà di flora e fauna è davvero emozionante: altra sua caratteristica è quella di confinare a sua volta con altri parchi regionali, come l’Adamello-Brenta, Valtellina, situato nella provincia di Trento, che ha la caratteristica di vedere sviluppati nel proprio territorio ben 50 laghi, bellissimi e suggestivi.

    Per parlare di mare non si può citare il Santuario dei Cetacei, compreso tra Francia, Italia e Principato di Monaco, per il quae credo basti il nome per definirlo. Restando in zona il parco nazionale delle Cinque Terre merita assolutamente una visita, per gli spettacoli mozzafiato e la vegetazione di macchia mediterranea che non potrete dimenticare. Scendendo a Sud, non potete perdervi il parco nazionale del Circeo, quello del Pollino, del Vesuvio e del Gargano, davvero perle rare di questo nostro bellissimo paese.

    photo: Carl in Ronda, Spain