Tutela ambientale: da Greenpeace il gioco da tavolo contro la deforestazione

Greenpeace ha pensato di costruire un divertente gioco da tavolo che si chiama “Tango l'orango”, il quale ha l'obiettivo di portare avanti una sensibilizzazione ambientale nei confronti dei bambini contro la deforestazione

da , il

    tutela ambientale greenpeace deforestazione

    In vista della tutela ambientale arriva un gioco da tavolo contro la deforestazione. Si tratta di “Tango l’orango”, un divertente gioco, che si pone l’obiettivo di mettere in atto un’adeguata sensibilizzazione ambientale nei confronti dei bambini per la salvaguardia dell’ambiente. Lo scopo è quello di agire soprattutto contro la deforestazione, un fenomeno che sta mettendo a rischio intere aree del nostro pianeta e che minaccia la sostenibilità ambientale globale. Molto interessante il fatto che il gioco è realizzato con carta riciclata. Assolutamente da non perdere.

    Per questo gioco, per certi versi molto simile al classico gioco dell’oca, Greenpeace si è servito di testimonial d’eccezione, fra i quali la cantante Irene Grandi, la scrittrice Elisabetta Agnone, l’attrice Barbara Tabita e padre Alessandro del Coro dell’Antoniano. Si tenterà una prima diffusione coinvolgendo le scuole elementari di 20 città e a poco a poco si cercherà di ampliare il repertorio mediante la selezione di racconti e di canzoni, che abbiano come tema principale proprio quello delle foreste.

    Bisogna dire che la deforestazione mette a rischio alcuni vertebrati e la biodiversità in generale. Per questo occorre rimediare soprattutto attraverso un’attenta campagna ambientale. Il pericolo di deforestazione sussiste soprattutto in Amazzonia, che rappresenta il polmone verde della Terra.

    Rimanere privi di queste aree naturali significa mettere a rischio gli equilibri naturali che caratterizzano l’ecosistema mondiale. Per questo Greenpeace, mediante questo gioco, spera di ottenere buoni risultati soprattutto fra le nuove generazioni.