Traffico di cani nel varesotto, giusta condanna per maltrattamenti su animali

Dei trafficanti di cuccioli sono stati sorpresi in flagrante dalla Guardia Forestale

da , il

    traffico cani

    Poverini questi animali! Nel varesotto è stato sgominato un clan che gestiva il traffico di cani (naturalmente trattasi di un traffico illecito) proveniente dai Paesi dell’Est Europa, Slovacchia per la precisione. I poveri cuccioli erano rinchiusi all’interno di un furgone, lasciati in condizioni precarie. A sgominare queste brutte operazioni sono stati gli uomini della Forestale, che hanno prontamente denunciato il conducente del furgoncino-lager.

    I piccolini, che sui libretti sanitari erano stati dichiarati di 2-3 mesi mentre secondo le verifiche dei veterinari avevano anche meno di 60 giorni, sono stati sequestrati e condotti in un luogo sicuro (presso l’ENPA, che li ha accolti con grande gioia). I cuccioli purtroppo erano stipati su questo mezzo di trasporto in condizioni assolutamente inadeguate, ben oltre i limiti del maltrattamento. Molti di loro purtroppo evidenziavano patologie e malattie, ma naturalmente sarebbero stati immessi sul mercato come animali completamente sani. Per fortuna le Forze dell’ordine hanno sgominato questi delinquenti!