Terapie naturali: estratti fitoterapici per il sistema immunitario

I rimedi naturali sono ottimi alleati contro i disturbi di stagione e altrettanto validi ricostituenti per il sistema immunitario

da , il

    Ribes nero

    Con l’arrivo di una stagione un pò più fredda, è bene imparare a curare il proprio sistema immunitario. Se i beveroni farmaceutici non vi intrigano e nemmeno i tanto sponsorizzati probiotici da prima colazione sembrano fare l’effetto sperato, provate a ripiegare sui rimedi naturali. Sono moltissime le proposte offerte dalla natura per sollevare lo spirito e sostenere il sistema immunitario, tra cui erbe e sali dotati di proprietà difensive per l’organismo. Ricordiamoci sempre che le persone più deboli, come anziani ma soprattutto bambini, vanno sempre preservati quando il freddo inizia a farsi sentire.

    Vi elenchiamo alcune proposte naturali che aiutano l’organismo a rimanere sempre sano e attivo:

    Ribes nero: si tratta di gemme ad azione antinfiammatoria capace di proteggere l’organismo dalle aggressioni esterne. Il ribes nero è un ottimo antistaminico naturale e viene impiegato specialmente contro le allergie. C’è di buono che si può assumerlo in qualsiasi momento in quanto non causa sonnolenza.

    Rosa canina ed echinacea: la prima è una bacca, la seconda è una radice. Questi due rimedi naturali sono in grado di sostenere le difese immunitarie in maniera efficace.

    Tabebuia: si tratta di una corteccia capace di ridurre la proliferazione di virus e batteri respiratori, oltre che efficace nella modulazione dell’azione del sistema immunitario.

    Uncaria: anche questa è una corteccia, in grado di ridurre le infiammazioni. Si rivela essere anche un ottimo antinfiammatorio oltre che un immunostimolante.

    Zinco e Rame oligoelementi: questi preziosi rimedi sono capaci di rinforzare le difese organiche contro le infezioni sia virali che batteriche.

    Il bello di queste terapie naturali è la possibilità di essere assunti in maniera combinata senza alcuna controindicazione. la posologia varia in base all’età.