Sviluppo sostenibile: convegno sulla biodiversità a Terni

Sviluppo sostenibile: convegno sulla biodiversità a Terni

In tema di sviluppo sostenibile, si svolgerà presso Villa Fabri a Terni (PG) il convegno "Biodiversità, consumo del suolo e reti ecologiche

da in Biodiversità, Sviluppo Sostenibile
Ultimo aggiornamento:

    convegno sulla biodiversità

    Siamo in Umbria, Terni per l’esattezza è qui che si svolgerà il convegno sulla biodiversità dal titolo “Biodiversità, consumo del suolo e reti ecologiche. La conservazione della natura nel governo del territorio”; la scelta di organizzare questo convegno proprio in Umbria non è casuale, infatti negli ultimi anni la regione è diventata un punto di riferimento riconosciuto a livello nazionale ed internazionale per lo sviluppo sostenibile, ed è proprio per questo che il WWF in collaborazione con i ministeri delle Politiche agricole e dell’Istruzione l’hanno scelta come sede del convegno che si svolgerà venerdì 16 luglio a partire dalle 9.00 presso Villa Fabri, Trevi (PG).


    Villa Fabri non a caso ospita l’Osservatorio Regionale sulla Biodiversità e il Paesaggio Rurale; negli ultimi anni la regione Umbria ha intrapreso una serie di iniziative a carattere gestionale in favore della biodiversità, della continuità ecologica, delle trasformazioni sostenibili del paesaggio, con l’obbiettivo (centrato in pieno) di creare un patrimonio riconosciuto a livello nazionale ed internazionale di conoscenze e procedure legislative.

    Il convegno avrà il compito di approfondire queste tematiche, anche a seguito delle varie iniziative che si sono svolte a maggio sul tema della Biodiversità a Roma, nell’ottica del ruolo chiave che le Regioni dovranno avere nei prossimi mesi per la definizione della Strategia Nazionale per la Biodiversità da sviluppare nei prossimi anni per la sua concreta attuazione sul territorio.

    La prima parte del convegno servirà a dimostrare come la regione abbia puntato ad uno sviluppo sostenibile del territorio sottolineando il complesso percorso che l’Umbria ha dovuto intraprendere per un corretto governo del territorio; mentre nella seconda parte verrà presentato il volume, pubblicato da WWF Italia e dall’Università degli Studi dell’Aquila, “Biodiversità, consumo del suolo e reti ecologiche” a cui seguirà un dibattito con gli Autori per commentare gli argomenti trattati e le proposte ed esperienze nazionali presentate da questa iniziativa editoriale.

    374

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN BiodiversitàSviluppo Sostenibile
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI