Stufe a legna: quali scegliere per non inquinare [FOTO]

Stufe a legna: quali scegliere per non inquinare [FOTO]

Se vogliamo utilizzare le stufe a legna per il riscaldamento domestico, dobbiamo tenere presenti alcuni importanti elementi sulle stufe da scegliere per non inquinare

da in Conservazione ambiente, Inquinamento, Inquinamento Aria, Inquinamento Atmosferico, Stufe a Pellet
Ultimo aggiornamento:

    Le stufe a legna sono molto usate, perché risultano comode e riescono ad offrire un riscaldamento elevato. La loro funzione principale è sicuramente quella del riscaldamento domestico, ma spesso vengono utilizzate anche per cucinare i cibi. Per il funzionamento di una stufa a legna è necessario disporre di una canna fumaria oppure di un condotto per lo scarico dei fumi. Le stufe a legna a lunga autonomia sono perfette per riscaldare casa e costituiscono quindi un’ottima alternativa ad altre tipologie di stufe, anche se resta il problema dell’inquinamento dell’aria. Per questo bisogna fare attenzione ad un consumo critico delle risorse quando usiamo i vari modelli di stufe a legna. Come fare quindi per evitare un alto tasso di inquinamento con le caldaie a legna, tenendo conto anche dei prezzi delle stufe a legna? Ecco alcuni consigli utili per usare delle stufe a legna ventilate e per rispettare l’ambiente.

    stufe a legna combustione

    Il fumo prodotto dalla combustione del legno non è più inquinante rispetto a quello prodotto da altri combustibili. In ogni caso va tenuto presente che anche il fumo provocato dalla combustione del legno è in grado di rilasciare polveri sottili, monossido di carbonio e composti organici volatili, che contribuiscono notevolmente all’inquinamento dell’aria. La conservazione ambientale presuppone perciò che siamo consapevoli di queste conseguenze e che ci adoperiamo per evitarle o per lo meno per ridurle.

    stufe a legna uso legna

    Nello scegliere la stufa a legna che fa al caso nostro è bene tenere presente che vanno utilizzate quelle che non hanno bisogno di essere caricate con troppa legna. È meglio immettere la legna in maniera costante e ricorrendo a piccole quantità. Inoltre è opportuno usare solo legna ben stagionata, per evitare di produrre meno calore e maggiori quantità di fumo. La legna dovrebbe essere immagazzinata all’esterno e coperta solo da un lato, per favorire la circolazione dell’aria.

    stufe a legna combustibili

    Si dovrebbe cercare di adoperare solo la legna e non ricorrere in alternativa a riviste e giornali, legno dipinto, compensato, plastica o materiali sintetici. In tal caso si verrebbero a creare delle emissioni molto dannose per l’ambiente e per la nostra salute. Da non dimenticare di scegliere la legna giusta per stufe e camini. In questo modo possiamo essere sicuri di non inquinare troppo. Volendo si possono scegliere anche le stufe a pellet, tenendo conto di prezzi e modelli.

    Un’idea da non perdere sarebbe quella di ricorrere al bio pellets, dei trucioli per stufe al profumo d’arancia.

    Edilkamin è una delle aziende che commercializzano vari modelli di stufe a legna. Tra questi possiamo ricordare sicuramente il modello Chic, che presenta una finitura esterna in ceramica con bassorilievi. E’ disponibile con convezione naturale (2150 euro iva esclusa) o ventilazione forzata (2680 euro iva esclusa).

    Un altro modello di stufa a legna è la Deluxe, che presenta un design originale, con un piedistallo e la possibilità di ruotare la stufa a 360 gradi. Presenta una struttura in acciaio e un focolare in scamolex. L’uscita fumi è superiore o posteriore. Il prezzo è di 2500 euro iva esclusa.

    Altri modelli sono: Diamond, Elite, Elle, Lilia Legna, Olympia, Roller, Vanity e Vogue. Tra le varie stufe a legna disponibili in commercio ci sono anche i modelli di La Nordica. In questo caso possiamo ricordare il modello Futura, una stufa con caricamento manuale o automatico e con rivestimento esterno in maiolica. Il suo costo è di 3900 euro.

    La stufa Fortuna invece costa 2900 euro e presenta un corpo rotante sull’asse del basamento, un porta fuoco in ghisa e focolare a fiamma verticale. Le stufe Gemma poi presentano focolare in ghisa, rivestimento esterno in maiolica o in pietra naturale e porte e testata in ghisa smaltata. Il loro prezzo è di 840 euro. Altri modelli disponibili sono: Venere, Anthea, Plasma, Fly, Falò, Carillon, Ellipse.

    Se volete qualche idea in più sulle stufe a legna e sulle stufe a pellet da utilizzare per le vostre esigenze, date un’occhiata a questi articoli:

    Stufe a pellet, svantaggi da sapere
    Stufe pellet idro: caratteristiche e manutenzione
    Stufe a pellet: quali scegliere?
    Biomasse: una stufa a risparmio energetico

    Foto iniziale di bostik

    919

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Conservazione ambienteInquinamentoInquinamento AriaInquinamento AtmosfericoStufe a Pellet
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI