Spesa ecologica, un aiuto dal carrello virtuale del WWF

Il WWF ha messo in atto un’interessante iniziativa per sensibilizzare sulle emissioni di CO2 collegate alla spesa

da , il

    spesa ecologica wwf

    La spesa ecologica rientra fra quelle azioni che dovremmo tutti compiere all’insegna della consapevolezza e del senso di responsabilità nell’ambito di un consumo critico. In effetti bisogna tenere conto del fatto che un consumo consapevole è proprio necessario, se non vogliamo sfruttare in maniera indiscriminata e distruttiva le risorse, anche alimentari, che il nostro pianeta ci mette a disposizione. Su questo sarebbe necessaria una certa sensibilizzazione e il WWF ha avviato un’iniziativa che va proprio in questo senso.

    La nota associazione ambientalista è riuscita a mettere a punto una sorta di carrello virtuale, attraverso il quale si può simulare una spesa al supermercato. Non dobbiamo fare altro che trascinare i prodotti all’interno del carrello disponibile sul sito e in maniera immediata ci viene rivelata la quantità di anidride carbonica che immettiamo nell’atmosfera a causa dei nostri specifici consumi alimentari.

    Si tiene conto delle merci e degli imballaggi e, anche se i risultati sono soltanto indicativi, l’operazione si rivela utile a farci rendere conto di quanto i nostri consumi incidono in termini di impatto ambientale.

    Magari tutto ciò portare a cambiare le nostre abitudini, facendoci adottare un punto di vista green anche quando ci rechiamo a fare la spesa. Si tratta anche di una questione di mentalità. Non si può infatti credere che le nostre azioni quotidiane non abbiano alcuna influenza sulla sostenibilità ambientale.

    Alla fine potremo disporre anche di uno scontrino virtuale, che indica il risultato ottenuto in termini di emissioni di C02. Dati che d’altronde non possono essere considerati affatto indifferenti, visto che è stato calcolato che con la spesa alimentare immettiamo nell’atmosfera una quantità di CO2 che corrisponde a 1.778 kg di anidride carbonica a testa.

    La situazione potrà migliorare solo se ci decideremo ad adottare tutte quelle strategie efficaci per sviluppare una coscienza ecologica in grado di guidarci in tutte le scelte che compiamo ogni giorno.

    È questa la strada più sicura per riuscire a costruire un mondo che possa essere veramente a misura d’uomo, un mondo che, tramite il rispetto dell’ambiente, si curi di salvaguardare anche i suoi abitanti. Salvare la Terra è un dovere morale. Possiamo provarci iniziando proprio dal nostro piccolo.