Spenta l’energia nucleare, si accende l’energia solare: il Giappone vara una nuova legge

In Giappone l’energia nucleare è al bando: l’energia solare sarà tra le fonti rinnovabili più quotate insieme all’energia eolica

da , il

    no energia nucleare giappone energia solare

    Il Giappone archivia l’energia nucleare e si getta verso l’energia solare: il premier Naoto Kan, prima di dare le dimissioni, è riuscito a varare una nuova legge che servirà per incentivare le fonti rinnovabili: la normativa, che entrerà in vigore dal primo luglio 2012, contiene anche l’obbligo per le utility di acquisto di energia pulita.

    Secondo la nuova disciplina legislativa, inoltre, sono previsti incentivi per l’energia, per la generazione di energie rinnovabili tra cui l’energia eolica, geotermica e l’energia fotovoltaica. Sono programmati anche precisi livelli da raggiungere per lo sviluppo di energia elettrica: i pannelli solari, ad esempio, dovrebbe raggiungere entro il 2020 una produzione pari a 28 gigawatt, attualmente pari a poco più di tre e mezzo. Il solare è l’energia verde più utilizzata in Giappone, considerando che solo il 2,9% del totale risale a fonti con bassi livelli di carbonio.