Silvio Berlusconi protagonista di una campagna animalista: è una bufala?

Silvio Berlusconi è diventato il testimonial d'eccezione di una campagna PETA per sensibilizzare i cittadini al controllo delle nascite e alla sterilizzazione

da , il

    berlusconi campagna animalista

    E’ uscita pochi giorni fa la notizia che Silvio Berlusconi è protagonista (inconsapevole) di un campagna animalista. Non è ben chiaro se l’affermazione sia una bufala o meno, eppure sembrerebbe proprio che la PETA, nota associazione per la tutela degli animali, abbia messo in piedi una significativa locandina che riporta il nostro Presidente del Consiglio e uno slogan molto provocatorio. Sull’affissione si parla di sterilizzazione degli animali e, alla luce dei recenti fatti che coinvolgono il nostro Premier, è facile intuirne l’analogia. Berlusconi è solo il primo di una lunga lista di testimonial importanti utilizzati dall’ente americano per la salvaguardia degli animali.

    E proprio per sensibilizzare il pubblico riguardo i rischi a cui porta un mancato controllo delle nascite di cani, gatti e altri pet, la PETA ha voluto lanciare il messaggio “strumentalizzando” il gossip che coinvolge il Premier italiano. Scelta che non mancherà certamente di scatenare polemiche, qualora l’iniziativa fosse autentica al 100%.

    Questa campagna della PETA sarebbe nata per evitare in parte il fenomeno del randagismo, spesso dovuto a una eccessiva attività riproduttiva degli animali non debitamente castrati o sterilizzati. Secondo voi una locandina del genere potrà aiutare la causa?