Settimana del baratto: dal 18 al 24 novembre tutte le iniziative sostenibili [VIDEO]

Settimana del baratto: dal 18 al 24 novembre tutte le iniziative sostenibili [VIDEO]

La settimana del baratto, dal 18 al 24 novembre, coinvolge vari bed & breakfast che propongono soggiorni gratis in cambio di beni o servizi, offerti dai viaggiatori

da in Ecoturismo, Turismo Sostenibile
Ultimo aggiornamento:

    settimana del baratto

    La settimana del baratto ha luogo dal 18 al 24 novembre, con una serie di iniziative improntate all’ecosostenibilità. L’evento coinvolge soprattutto i bed & breakfast e in particolare quelli che sono affiliati al sito bed-and-breakfast.it. Le strutture dedicate all’ospitalità barattano il soggiorno in cambio di beni o servizi. Si tratta di un’idea che vuole riscoprire l’ospitalità, intesa nel suo intrinseco valore, senza la mediazione di denaro, ma incentrata sulle relazioni umane.

    La settimana del baratto presuppone l’approccio ad una vacanza diversa dal solito, che possa essere basata sugli scambi di esperienze e professionalità. I viaggiatori hanno la possibilità di candidarsi e di proporre le loro idee creative in cambio di un soggiorno gratuito in alcune località. L’adesione è stata molto alta, interessando varie regioni d’Italia e in particolar modo la Campania, con Amalfi, Sorrento, Pompei, Caserta, Positano, Capri e Palinuro. Queste città e isole sono soltanto alcuni esempi di un’idea che colpisce soprattutto per la sua semplicità. Facciamo qualche esempio: si possono offrire tinteggiature di stanze, corsi di disegno, di pittura, servizi video, foto, lavoretti di manutenzione. In base a queste “richieste”, è stata elaborata una vera e propria lista dei desideri, da usare come punto di partenza per gli scambi tra bed & breakfast e aspiranti viaggiatori.

    Il sito della settimana del baratto si propone come una sorta di mercato virtuale, che ha come obiettivo principale quello di far incontrare la domanda e l’offerta. Il metodo è lineare e ha l’intento di rimediare alle difficoltà determinate dalla crisi economica che il nostro Paese sta attraversando. Non intervengono scambi monetari, ma soltanto una reciprocità di intenti, che punta molto sulla complicità e sulla fantasia.
    In realtà questo tipo di iniziative è prolungato per tutto l’anno, perché più di 800 strutture hanno scelto di optare per la camera con baratto.

    Ecco perché è nato anche barattobb.it, un portale che aggrega tutti i bed & breakfast disponibili ad utilizzare questa formula anche in altri periodi che si collocano al di fuori dell’evento ufficiale.

    Il baratto con il bed & breakfast presuppone che ci sia un’intesa tra proprietario della struttura e turista. Bisogna che i due concordino l’oggetto dello scambio, prima che avvenga il soggiorno. Le regole da rispettare comprendono, oltre che la serietà, anche un certo grado di originalità e di empatia. Sul sito va scelta la località in cui si vuole soggiornare. A questo scopo si può utilizzare lo strumento “ricerca sulla mappa” che si trova sul menu in alto. Rintracciata la struttura che ci piace, si può proporre lo scambio.
    Si possono fare anche delle ricerche specifiche, per regione, per caratteristiche del bed & breakfast e per vicinanza rispetto ai luoghi che si vogliono visitare. I gestori possono inserire la richiesta nella lista dei desideri e i viaggiatori possono consultare proprio questo elenco, per farsi un’idea di ciò che viene richiesto. A questo punto non resta che inserire una proposta di baratto, che diventerà oggetto di valutazione.

    604

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN EcoturismoTurismo Sostenibile
    PIÙ POPOLARI