Scooter elettrici, consigli per l’acquisto: una guida utile

Scooter elettrici, consigli per l’acquisto: una guida utile
da in Mobilità Sostenibile, Moto Elettriche, Scooter Elettrico, Veicoli Elettrici
Ultimo aggiornamento: Giovedì 01/10/2015 14:22

    scooter elettrici consigli acquisto

    State pensando di comprare uno degli scooter elettrici in commercio e cercate qualche consiglio per l’acquisto? Qui trovate una guida utile dove scoprire alcune informazioni importanti sui modelli e le caratteristiche da tenere in considerazione. Questo mezzo di trasporto sostenibile deve seguire dei criteri importanti per essere davvero all’avanguardia: andiamo con ordine e vediamo quali regole dobbiamo seguire.

    batterie scooter elettrici

    Da non trascurare sono le batterie, le quali possono influire notevolmente sul peso, sulla potenza, sull’autonomia e, in definitiva, sul costo complessivo. Le migliori sono quelle al nichel, mentre il posizionamento ideale è al centro, all’altezza delle ruote. Tutto ciò può senz’altro agevolare la guida, rendendo il mezzo più maneggevole ed evitando che il baricentro venga spostato troppo. Quando il pacco batterie ha un alloggiamento alto, viene messa a rischio la sicurezza. Un sistema frenante efficiente è indispensabile, quindi da questo punto di vista non dovremmo badare a spese.

    ruote scooter elettrici

    Le ruote di uno scooter possono essere suddivise in due tipi, alte e basse. Nel primo caso si possono avere cerchi di 16 o 17 pollici, nel secondo di 14 o 14 pollici. Il tutto si traduce in termini di stabilità e di comfort nell’esecuzione di percorsi anche particolarmente accidentati. A questo proposito si deve ricordare che le ruote basse risultano più facili da manovrare, tuttavia non sono in grado di misurarsi in modo efficiente con l’asfalto rovinato.

    ricarica scooter elettrici

    Anche i sistemi di ricarica sono rilevanti, trattandosi di un veicolo elettrico. Sono disponibili modelli con caricabatteria interno, esterno o con batterie estraibili. Di certo la prima soluzione è quella più comoda, nel momento in cui ci ritroviamo di fronte ad una colonnina pubblica e possiamo fare affidamento sull’apposito cavo. Il rimedio esterno è utilizzato soprattutto per i mezzi di ridotte dimensioni, ma non si rivela pratico. Le batterie estraibili non sono affatto male, ma non è detto che ci si possa riuscire ad organizzare senza troppi intoppi. Ricordatevi che in casi come questi è necessario estrarre il sistema ricaricabile e portarlo con sé, magari a casa o al lavoro, per connetterlo ad una presa. Si ha di conseguenza a che fare con un ingombro. Per evitare disagi, le batterie di solito sono piccole, ma questo comporta uno svantaggio: la non elevata autonomia.

    prezzi scooter elettrici

    Alcuni, proponendosi l’acquisto di un motorino elettrico, si scoraggiano per i prezzi. In realtà è una concezione errata, perché si hanno considerevoli opportunità di risparmio. In media uno scooter elettrico costa dai 1.500 ai 3.000 euro. A fare la differenza è però il rifornimento. Si può calcolare un adeguato paragone, tenendo conto di alcuni parametri: uso per 300 giorni e percorrenza media di 60 chilometri al giorno. In un anno andremo a toccare i 180.000 Km. Il carburante costa mediamente 1,9 euro/litro per un motorino termico, con una spesa giornaliera di 7,60 euro (considerando in media il rapporto 15km/l). Per l’elettrico ci si aggira sui 0,20 euro/kWh e si arriva a spendere in totale 0,67 euro. E’ possibile anche misurare la corrente consumata durante la carica. E’ un’operazione che può essere messa in atto per mezzo di apparecchi facilmente reperibili e che costano anche non più di tanto. Essi funzionano come dei piccoli contatori. Alcuni consentono di impostare il costo al kW, tenendo conto anche del prezzo della corrente a seconda delle fasce orarie. A fine carica, possiamo sapere quanto consumiamo in euro. Si possono anche tenere come punti di riferimento dei valori medi, rapportati ai mesi e agli anni. A questo scopo occorre procedere a diverse misurazioni, anche perché la carica può variare sia nel tempo che nell’assorbimento di corrente. Ci sono infatti anche dei cicli che possono essere definiti di manutenzione e che servono a garantire le prestazioni della batteria.

    Fra i modelli di scooter elettrici del 2015 possiamo ricordarne alcuni. Da non perdere è il Vx-1 Li, che è dotato di batteria al litio e di acceleratore rigenerativo, che garantisce una più spiccata autonomia. Il prezzo è di 9.971 euro. Molto interessante è anche Unu, con le batterie al litio della Panasonic e che può arrivare ad un’autonomia di 50 chilometri. Il costo è di 1.699 euro. Sempre della Unu Motors abbiamo Retro, dotato di batterie in gel di silicio, che garantiscono un’autonomia fino a 70 chilometri. Il prezzo è di 2.300 euro. Da non perdere nemmeno C-Evolution, maxi scooter elettrico dalla velocità massima di 120 km/h. La sua autonomia è ampia e può arrivare fino a 100 chilometri tramite una batteria ad alto voltaggio. Il suo prezzo è di 15.750 euro.

    950

    PIÙ POPOLARI