Satellite verso il pianeta Terra, a rischio il Nord Italia. La Protezione Civile: niente allarmismi

Satellite verso il pianeta Terra, a rischio il Nord Italia. La Protezione Civile: niente allarmismi

Il Pianeta Terra e soprattutto il Nord Italia sono a rischio collisione con un satellite della Nasa

da in Buco Ozono, Clima, Effetto Serra, Gas serra, Inquinamento Atmosferico, Monitoraggio ambientale, Protezione Civile
Ultimo aggiornamento:

    satellite_nasa_uars_pianeta_terra

    Il satellite è ormai prossimo a entrare in collisione con il pianeta Terra: la zona interessata sembra proprio il nostro paese, con particolare attenzione per il Nord Italia. La protezione civile invita però a mantenere la calma dato che le possibilità che un detrito colpisca una persona sono 1 su 3200. Ma perché si è generata questa situazione? Per sgombrare il campo a eventuali dubbi, meglio analizzare la questione.

    Il satellite della Nasa è stato messo in orbita nel 1991 ma è inattivo dal 2005; il suo scopo era quello di misurare i gas dell’aria, ovvero quelli presenti nell’atmosfera superiore. Grazie a questa attività si è potuta dimostrare l’esistenza e la dimensione del buco dell’ozono, ma ora questo utile strumento risulta essersi trasformato in uno dei tanti detriti che vagano nello spazio.

    Perché, dunque, ci preoccupa più di molti altri?
    L’agenzia spaziale americana ha rilevato che la forza di gravità terrestre lo sta attirando verso il nostro pianeta e, viste le dimensioni del satellite, il timore è che l’impatto con l’atmosfera terrestre non sia sufficiente a disintegrarlo, come avviene normalmente per molti corpi celesti.

    253

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Buco OzonoClimaEffetto SerraGas serraInquinamento AtmosfericoMonitoraggio ambientaleProtezione Civile
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI