Salvare Papua Nuova Guinea e la sua biodiversità: il WWF lancia un appello

Papua Nuova Guinea si contraddistingue per una biodiversità animale e vegetale che va salvaguardata come importante patrimonio ambientale dagli effetti degli interventi umani

da , il

    Papua Nuova Guinea si contraddistingue per una biodiversità tutta da ammirare e che va salvaguardata come un prezioso patrimonio ambientale, a partire dalla foresta tropicale per finire alle diverse specie animali rintracciabili. Un gruppo di ricercatori coordinati dal WWF ha lanciato un appello per provvedere alla tutela ambientale di quest’area del nostro pianeta. In effetto si tratta di una zona a rischio a causa dell’intervento dell’uomo, che agisce su questo ambiente naturale con la deforestazione, con le piantagioni di palme e gli scavi di miniere. Fattori da tenere in considerazione.

    In particolare si è visto che, in termini di biodiversità, la deforestazione mette a rischio alcuni vertebrati. Nel corso di 10 anni di ricerca si è arrivati alla scoperta in Papua Nuova Guinea di 1.060 specie nuove, le quali vanno assolutamente protette, anche perché non bisogna dimenticare che, in termini di biodiversità, a volte l’estinzione è più veloce dell’evoluzione.

    Gli ultimi dati a questo proposito non sono affatto rassicuranti: in tema di biodiversità sussiste un rischio estinzione per una pianta su cinque. E questo non fa altro che mettere in pericolo delle risorse naturali, che costituiscono parte integrante del nostro ecosistema e degli equilibri naturali su cui esso si regge.

    In Papua Nuova Guinea troviamo un vero e proprio spettacolo della natura, all’interno del quale rientra anche una specie animale che sicuramente non può non colpire l’attenzione. Si tratta del Varanus Macraei, che presenta delle caratteristiche macchie azzurre. Esemplari che tutti gli appassionati di animali non possono perdere.