Risparmio energetico: il pc anti-spreco

Risparmio energetico: il pc anti-spreco

Fujitsu Siemens lancia sul mercato PC 0-Watt, un nuovo pc a risparmio energetico che consente di consumare meno energia elettrica quando è in stand by permettendo al tempo stesso gli aggiornamenti necessari di sistema

da in Impatto Zero, Innovazione, Sviluppo Sostenibile
Ultimo aggiornamento:

    I computer diventeranno sempre più verdi. Anzi, lo sono già. È il caso di Pc “0-Watt”, ultimo arrivato in casa Fujitsu Siemens. Si tratta di un vero e proprio pc a risparmio energetico: quando è in stand by non consuma energia, nonostante resti comunque accessibile per i necessari aggiornamenti del sistema.

    Il nuovo computer è stato presentato al Cebit 2009, manifestazione internazionale in cui si riunisce il gotha dell’ICT e della comunicazione. Pc 0-Watt permetterà alle aziende di ridurre notevolmente i costi legati al consumo di elettricità quando vi è la necessità di tenere i pc accesi anche al di fuori dell’orario di lavoro.

    Con il nuovo sistema è possibile tenere spenti i computer, facendo al tempo stesso in modo che restino vigili e possano essere comunque operativi.

    Questo perché l’amministratore di sistema può selezionare e programmare una finestra temporale all’interno della quale il pc può ricevere gli aggiornamenti necessari, rimanendo in stand by senza utilizzare energia elettrica. E consumare meno energia significa contribuire al risparmio energetico globale e quindi ad un minore impatto dell’uomo sull’ambiente. Inoltre lo 0-Watt è dotato di un alimentatore ad alta efficienza che arriva all’89%, è costruito con materiali eco-compatibili e le sue schede madri non contengono alogeni.

    Questo nuovo prodotto nel campo dell’informatica rappresenta una volta di più il ritratto del nuovo campo di battaglia delle aziende ICT: l’ecologia. Sia che si tratti solo di un’abile mossa di marketing, volta a cavalcare il trend dell’ambiente, oppure che sia effettivamente l’esempio di una rivoluzione copernicana nel modo di concepire il prodotto durante l’intero ciclo produttivo, sta di fatto che si è aperta una nuova strada nel settore dell’ICT. Quella “verde”.

    Immagini tratte da:
    www.telefonino.net
    www.rapidshare-italia.net
    www.tecnocino.it
    www.ictblog.it

    327

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Impatto ZeroInnovazioneSviluppo Sostenibile
    PIÙ POPOLARI