Risparmio di energia: come ridurre la bolletta

Risparmio di energia: come ridurre la bolletta

Il risparmio di energia consente di ridurre l’impatto ambientale e le spese della bolletta

da in Impatto ambientale, Impatto Zero, Risparmio Energetico, Sviluppo Sostenibile, Tutela Ambientale, energia
Ultimo aggiornamento:

    risparmio di energia

    Puntare sul risparmio di energia si configura come una strategia fondamentale sia per ridurre le spese economiche sia per portare avanti una importante forma di rispetto per l’ambiente. Non dimentichiamo infatti che la produzione di energia elettrica incide fortemente in termini di inquinamento ambientale. Se vogliamo prestare attenzione alla salvaguardia dell’ambiente, riducendo gli sprechi di energia elettrica, possiamo farla. D’altronde basta solo un po’ di impegno e la messa in atto di poche e semplici regole da tenere sempre presenti. Ecco alcuni consigli utili in proposito.

    RISPARMIARE ENERGIA USANDO LO SCALDABAGNO

    Quando si parla di sprechi di energia, uno dei primi elementi che viene in mente è la luce accesa in stanze, nelle quali non si trova nessuno. In realtà bisogna tenere presente che le lampadine accese inutilmente costituiscono solo una minima parte degli sprechi energetici.

    L’attenzione invece va rivolta soprattutto agli elettrodomestici. Il primo posto della classifica degli elettrodomestici che consumano più energia è occupato dallo scaldabagno, a cui va attribuito circa il 20% dei consumi.

    Per quanto riguarda lo scaldabagno abbiamo due opzioni per risparmiare sulla bolletta:

    • accendere lo scaldabagno solo nelle ore notturne: in questo modo abbiamo a disposizione l’acqua calda al mattino e possiamo risparmiare circa 3.559 kWh in un anno.
    • risparmio energia scaldabagno

    • sostituire lo scaldabagno elettrico con uno a gas: questo fa risparmiare circa 300 euro all’anno ad una famiglia di due persone.

    REGOLE GENERALI PER RIDURRE LA BOLLETTA

    Naturalmente, oltre ad uno più efficiente dello scaldabagno, non vanno dimenticate tutte le altre strategie, per ridurre gli sprechi di energia e i costi della bolletta, diminuendo di molto l’impatto ambientale.

    • Utilizzare lampadine a basso consumo: queste ultime permettono di risparmiare fino all’80% di energia elettrica in meno rispetto a quelle a incandescenza. Costano un po’ di più, ma i vantaggi sono notevoli.
    • risparmio energia lampadine basso consumo

    • Evitare di lasciare gli elettrodomestici in stand-by: televisori, videoregistratori, computer, forni a microonde ed altri elettrodomestici lasciati in stand-by incidono sulla bolletta con una percentuale pari all’8% dei consumi. È utile usare una presa elettrica multipla, alla quale collegare i vari elettrodomestici.
    • risparmio energia stand by

    • Utilizzare la lavastoviglie solo a pieno carico: consente di risparmiare circa un quarto dell’energia necessaria.
    • Scegliere per la lavatrice temperature basse: è opportuno effettuare lavaggi a 40° o a 60° piuttosto che a 90°. Da non dimenticare di scegliere un modello di lavatrice di classe A+.
    • risparmio energia lavatrici

    • Ricorrere ai riduttori di flusso d’acqua: questi permettono di ridurre gli sprechi idrici dal 30% al 50% e di conseguenza si riduce anche il consumo di energia per riscaldare l’acqua.
    • Installare valvole termostatiche sugli impianti di riscaldamento: in questo modo si può regolare la temperatura di ogni stanza, scegliendo quella ideale e riducendo gli sprechi.

    653

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Impatto ambientaleImpatto ZeroRisparmio EnergeticoSviluppo SostenibileTutela Ambientaleenergia
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI