Rimedi naturali contro la ritenzione idrica: qualche consiglio

Rimedi naturali contro la ritenzione idrica: qualche consiglio

Ci sono vari rimedi naturali per combattere la ritenzione idrica: succo di mirtillo, gambo di ananas, oli essenziali, tarassaco, foglie di betulla

da in Rimedi naturali, Terapie Naturali, ecotendenze
Ultimo aggiornamento:

    rimedi naturali ritenzione idrica

    Siete alla ricerca di rimedi naturali contro la ritenzione idrica? In effetti si tratta di un disturbo fastidioso, che spesso si presenta in unione alla cellulite. Per evitare la ritenzione idrica, basterebbe seguire qualche consiglio specifico, che possiamo trarre direttamente dalla natura e che sicuramente contribuisce al nostro benessere. Si tratta di soluzioni facili, in grado di contrastare anche tutti i fastidi legati alla ritenzione dei liquidi nel nostro corpo, con il conseguente accumulo di tossine. Ma andiamo nel dettaglio e vediamo quali sono i rimedi naturali a cui possiamo fare ricorso.

    Il gambo dell’ananas può essere utile per combattere la ritenzione idrica. Esso infatti possiede delle rilevanti proprietà antiedematose e pertanto riesce a favorire il drenaggio dei liquidi e la circolazione. In questo modo possono essere facilmente espulse le tossine che si sono accumulate nel nostro organismo. Il gambo d’ananas si può assumere sotto forma di preparati fitoterapici, come capsule o estratti in polvere.

    A volta la ritenzione idrica può essere determinata anche da problemi di circolazione sanguigna. In questi casi sarebbe ottimo assumere del succo di mirtillo, che riesce ad agire in maniera efficace sulle funzionalità dei capillari. Il succo di mirtillo può essere consumato insieme ai mirtilli stessi, inoltre può essere utile il ricorso a degli integratori fitoterapici a base di estratto di mirtilli.

    Con le foglie di betulla possono essere messi a punto infusi, estratti, oli per frizionare il corpo. Tutti questi elementi si rivelano utili soprattutto per contrastare la ritenzione idrica legata ad eccessi alimentari e in particolare al consumo di cibi troppo grassi o salati.

    Per preparare un infuso di foglie di betulla, basta immettere due cucchiai di foglie di betulla essiccate in un recipiente di acqua bollente, per poi filtrare il tutto. Estratti e spremute invece possono essere rintracciati facilmente presso le erboristerie.

    Il tarassaco è ideale contro la ritenzione idrica perché riesce a depurare. Molto utile a questo scopo è un infuso diuretico preparato con foglie e radici di tarassaco essiccate, che si possono trovare in erboristeria. L’infuso va bevuto la mattina o la sera. Si può acquistare anche l’estratto di tarassaco, in forma liquida o come compresse fitoterapiche.

    Per stimolare il corpo ad eliminare i liquidi in eccesso, si può ricorrere anche ad un trattamento con olio essenziale di cipresso, limone e geranio. Vanno mescolati assieme dieci gocce di ogni olio essenziale e del sale marino. Si ottiene così un composto che va lasciato chiuso in un contenitore per qualche giorno. Al momento del trattamento occorre fare una doccia tiepida e poi ci si deve immergere nella vasca da bagno piena d’acqua, a cui abbiamo aggiunto il composto che abbiamo preparato. Si dovrebbe restare immersi per almeno 20 minuti e ripetere il trattamento in questione per due volte alla settimana.

    592

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Rimedi naturaliTerapie Naturaliecotendenze
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI