Rimedi naturali contro la nevralgia

Ecco alcuni rimedi naturali contro la nevralgia. Possiamo affidarci all’acero, al pepe di Cayenna, alla boswellia e ai fiori di Bach.

da , il

    rimedi naturali contro la nevralgia

    Quali sono i rimedi naturali contro la nevralgia? Il dolore a volte può essere davvero fastidioso e acuto. La prima cosa a cui pensiamo è quella di prendere dei farmaci analgesici, ma spesso non è la strada più giusta da compiere. Esistono anche delle soluzioni offerte da Madre Natura che possono fare al caso nostro. I rimedi naturali a nostra disposizione sono molti. Sta a noi ogni volta scegliere quello che riteniamo più adeguato. Eppure si tratta di semplici ingredienti, che possiamo procurarci facilmente e che, in poco tempo e in maniera molto facile, risolvono il problema della sensazione dolorosa. Vediamo di che cosa si tratta.

    Consolida maggiore

    consolida maggiore nevralgia

    La consolida maggiore è una pianta che ha proprietà analgesiche. Con le sue radici si può preparare un impacco. Bisogna tritarle e farle bollire. Poi vanno impastate con dell’olio extravergine d’oliva e si applicano sulla parte dolorante.

    Cariofillata

    cariofillata nevralgia

    Con la cariofillata, chiamata anche erba benedetta, si può preparare un decotto da utilizzare per contrastare il dolore ai denti. Con il decotto di questa erba si fanno dei gargarismi 3 volte al giorno, in modo da attenuare le infiammazioni a carico della bocca.

    Pepe di Cayenna

    pepe di cayenna nevralgia

    Il pepe di Cayenna contiene capsaicina, una sostanza in grado di bloccare la trasmissione del dolore e quindi di alleviare i sintomi della nevralgia. Potrebbe risultare utile inserirlo nella nostra dieta quotidiana, magari come condimento di alcuni piatti in particolare.

    Sambuco

    sambuco nevralgia

    Il succo estratto dai frutti del sambuco ha un effetto antinfiammatorio, antinevralgico e antireumatico. Se ne fa un grande uso specialmente nella tradizione popolare, in cui la pianta è molto impiegata per liberare l’organismo dalle tossine.

    Salice

    salice nevralgia

    La corteccia del salice è utilizzata per le sue proprietà antipiretiche ed antireumatiche. E’ un vero e proprio toccasana anche in caso di dolori articolari e muscolari.

    Spirea

    spirea nevralgia

    Possiamo utilizzare i fiori della spirea, se soffriamo di stati dolorosi dovuti a nevralgie, artrite reumatoide o dolori articolari. Proprio le sommità fiorite di questa pianta riescono ad inibire nell’organismo la sintesi di alcune sostanze, alle quali va attribuita la responsabilità del processo infiammatorio dei tessuti.

    Boswellia

    boswellia nevralgia

    Se il nostro problema è rappresentato da infiammazioni locali, con dolori muscolari che riducono le capacità motorie, oppure se siamo soggetti all’infiammazione di tessuti come i tendini, possiamo utilizzare la boswellia. Di questa pianta si usa la resina che possiede un’azione analgesica.

    Acero

    acero nevralgia

    Molto utile anche il gemmoderivato dell’acero, che agisce soprattutto rimuovendo le sostanze tossiche. Proprio per questo viene impiegato nel trattamento delle nevralgie facciali e intercostali, nella sciatica e nelle infiammazioni ai nervi causate dall’herpes zoster.

    Fiori di Bach

    fiori di bach nevralgia

    La nevralgia può essere trattata anche con i fiori di Bach, che agiscono sulla predisposizione emotiva che rende alcune persone più soggette al dolore. Particolarmente indicati sono l’impatiens e il vervain.