Rifiuti: sigarette più care contro l’inquinamento da mozziconi

Rifiuti: sigarette più care contro l’inquinamento da mozziconi

Alzare il prezzo del pacchetto delle sigarette: questa sembra essere la direzione del Parlamento italiano, dove questa proposta lanciata da una parlamentare del PdL sembra riscuotere pareri positivi

da in Inquinamento Ambientale, Primo Piano, Sviluppo Sostenibile, Tutela Ambientale, legge inquinamento
Ultimo aggiornamento:

    Mozziconi di sigaretta nell’ambiente: sarà la fine?

    Le ultime stime parlano chiaro: i mozziconi di sigaretta sparsi sul territorio italiano ammontano a circa 72 milardi. I 13 milioni di fumatori italiani sono decisamente irrispettosi dell’ambiente. Considerando che un filtro di sigaretta ci mette più di un anno per biodegradarsi, urge trovare una soluzione al problema. Dal Parlamento italiano qualcuno ha pensato di punire non solo i trasgressori (metodo che non risolve la situazione in definitiva) bensì tutta la categoria, proponendo l’innalzamento dei costi dei pacchetti di bionde. Questo surplus, finanzierebbe così un progetto di raccolta differenziata di questi mini-rifiuti speciali nemici dell’ambiente.

    La proposta è arrivata da Giulia Cosenza, deputata del PdL. L’iniziativa ha già riscosso il parere positivo formalizzato di circa 50 deputati da tutti i partiti. In Parlamento, bene o male, sono tutti d’accordo nell’affermare che alcune iniziative per dissuadere i cittadini a gettare nell’ambiente i rifiuti, in questo caso mozziconi, sono cadute nel vuoto.

    Lo evidenzia Angelo Bonelli, presidente dei Verdi: “ (In Versilia ndr.)Abbiamo distribuito non so più quanti portacicche da spiaggia, senza troppo successo. La verità è che abbiamo capito che l’investimento più importante in questo senso sarebbe sull’educazione dei fumatori: non è mica possibile mettere un poliziotto accanto ad ognuno di loro. I divieti sono difficili da applicare“. E così questa legge calzerebbe a pennello. Non senza la previsione di pene pecuniarie per i trasgressori colti in flagranza di reato: fino a 500 euro per cicca. Che sia la volta buona?
    Immagine tratta da:
    altervista.org

    310

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Inquinamento AmbientalePrimo PianoSviluppo SostenibileTutela Ambientalelegge inquinamento
    PIÙ POPOLARI