Rifiuti: robot tritavetro nel progetto “Adotta una Piazza”

Rifiuti: robot tritavetro nel progetto “Adotta una Piazza”

Dalla Capitale arriva un'idea innovativa per combattere il problema delle bottiglie di vetro vuote nell'ambiente: il progetto prevede l'installazione di cestini-robot tritavetro nella zona della movida romana che "premiano" gli utilizzatori con un buono sconto da spendere in un esercizio commerciale convenzionato

da in Conservazione ambiente, Gestione rifiuti, Innovazione, Raccolta Rifiuti, Riciclo Vetro, Tutela Ambientale
Ultimo aggiornamento:

    Campo de’ Fiori by-night

    Per ridurre l’inquinamento ambientale e i rifiuti sparsi nell’ambiente le idee non bastano mai. Ma è sempre complicato convincere le persone a preferire un ecologico cestino gettarifiuti piuttosto che un comodo ciglio della strada. A Roma qualcuno sembra aver trovato un’ottima idea per persuadere le persone ad assumere un atteggiamento più ecosostenibile. Il progetto “Adotta una Piazza” prevede, in prossimità dei locali della movida capitolina, il posizionamento di utilissimi robot tritarifiuti con un valore aggiunto: per ogni bottiglia di vetro gettata al suo interno, l’apparecchio eroga un buono sconto da spendere presso i pub.

    Per adesso le macchine tritavetro che verranno posizionate nella zona fulcro del divertimento romano sono sei (tre in Campo de’ Fiori, una a Piazza Bologna e due a San Lorenzo). Le apparecchiature, dal valore di 6.000 euro l’una, sono tutte dotate di un contenitore carrellato predisposto appositamente per i mezzi dell’Ama (l’azienda che si occupa della pulizia di Roma). La capienza di ciascun contenitore è 350 bottiglie.

    Una volta gettato il rifiuto, il robot tritavetro provvederà a stampare uno scontrino con l’importo da scontare per le consumazioni.

    Il presidente del III Municipio, Dario Marcucci, ha spiegato sinteticamente gli obiettivi del progetto “Adotta una Piazza”: “Un vetro triturato fa meno rumore quando viene caricato dall’Ama. L’obiettivo è di coinvolgere ora più esercenti, magari con uno sconto sui costi per l’occupazione del suolo pubblico“. Speriamo che il progetto decolli come merita, altrimenti bisognerà ricorrere a soluzioni più drastiche.

    Immagine tratta da:
    roma.xcitta.it

    318

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Conservazione ambienteGestione rifiutiInnovazioneRaccolta RifiutiRiciclo VetroTutela Ambientale
    PIÙ POPOLARI