Rifiuti: liquami nella Grotta Azzurra di Capri

La polizia giudiziaria ha arrestato due uomini colti in flagrante mentre sversavano liquami nella spettacolare Grotta Azzurra caprese, un gioiello naturalistico che ci invidiano da ogni parte del mondo

da , il

    La polizia giudiziaria ha arrestato due uomini colti in flagrante mentre sversavano liquami nella spettacolare Grotta Azzurra caprese, un gioiello naturalistico che ci invidiano da ogni parte del mondo.

    Ancora una volta un sfregio all’ambiente, ancora una volta un danno ad una località di immenso pregio turistico e naturalistico. Lunedì scorso due uomini sono stati arrestati dopo che avevano sversato in mare il contenuto di un autobotte: tonnellate di liquami e scarichi di abitazioni non collegate alla rete fognaria.

    L’accusa per i due figuri è di illecito smaltimento di rifiuti fognari e deturpamento di bellezze naturali in una zona particolarmente delicata e sottoposta a vincolo ambientale e paesaggistico. Al di là del rischio ambientale e del danno all’immagine di quest’isola la cui economia si basa sul turismo, secondo gli inquirenti aleggia anche in questo caso l’ombra della criminalità organizzata che fa dello smaltimento illegale dei rifiuti un ricchissimo (quanto dannoso per la salute pubblica) affare economico.

    Immagini tratte da:

    www.tuttorifiuti.it

    www.canutosnc.com

    www.sonestaviaggi.it