Rifiuti ingombranti: ecco a chi rivolgersi per il ritiro

Rifiuti ingombranti: ecco a chi rivolgersi per il ritiro

I rifiuti ingombranti non vanno abbandonati nell'ambiente, ma per il loro ritiro si possono utilizzare modalità che variano a seconda dei comuni: ritiro a domicilio o conferimento presso i centri di raccolta

da in Gestione rifiuti, Impatto ambientale, Raccolta Rifiuti, Rifiuti, Rifiuti Speciali, trasporto rifiuti
Ultimo aggiornamento:

    rifiuti ingombranti

    I rifiuti ingombranti costituiscono un problema per ciò che riguarda la possibilità di mettere in atto un’adeguata gestione dei rifiuti. Mobili, sanitari, elettrodomestici e tutti quei materiali che, per le loro dimensioni, non possono essere inseriti nei cassonetti, devono essere oggetto di un apposito smaltimento, che dia l’opportunità di non incrementare l’inquinamento ambientale. Spesso infatti i rifiuti ingombranti vengono abbandonati in luoghi non opportuni, creando ingenti danni ambientali. Che cosa si può fare per rimediare alla questione? Bisogna scegliere le strategie giuste.

    A CHI RIVOLGERSI PER IL RITIRO DEI RIFIUTI INGOMBRANTI

    Per il ritiro dei rifiuti ingombranti esistono varie opportunità a disposizione dei cittadini. Le possibilità variano a seconda dei luoghi o dei comuni, ciascuno dei quali mette in atto strategie specifiche. Andiamo nel dettaglio ed esaminiamone alcune:

    • Ritiro rifiuti ingombranti a domicilio: in alcuni casi sono stati attivati degli appositi servizi, i quali si occupano di ritirare direttamente a domicilio i rifiuti ingombranti, dopo aver stabilito un appuntamento. In genere in casi come questi i cittadini devono avere cura di portare i rifiuti al livello della strada, in modo che le operazioni di ritiro possano venire agevolate.
    • Numero verde per il ritiro dei rifiuti ingombranti: di solito in molte città viene messo a disposizione uno specifico numero verde, che i cittadini possono utilizzare per ricevere informazioni e per concordare un appuntamento per il ritiro.
    • Centri di raccolta: in alcune città possiamo trovare dei centri di raccolta, nei quali è possibile conferire i rifiuti ingombranti.

      Questi ultimi infatti, oltre a non essere abbandonati per strada, non possono neppure essere gettati nei cassonetti adibiti alla raccolta degli altri tipi di rifiuti. Portando i rifiuti presso i centri di raccolta, possono essere realizzate delle forme di riciclaggio anche creativo.

    • Rifiuti elettronici: i rifiuti elettronici possono costituire un pericolo per l’impatto ambientale che essi sono in grado di determinare. Alcune componenti infatti possono essere tossiche e non sono affatto biodegradabili. Per questo in tema di rifiuti elettronici sono state stabilite nuove regole per lo smaltimento, che prevedono il fatto che i negozianti devono ritirare gratuitamente i vecchi apparecchi, nel momento in cui si acquista un nuovo prodotto.

    rifiuti ingombranti rifiuti elettronici

    IMPATTO AMBIENTALE DEI RIFIUTI INGOMBRANTI

    L’impatto ambientale determinato dai rifiuti ingombranti è notevole e, oltre all’inquinamento creato dai materiali di cui i rifiuti sono composti, essi sono in grado di contribuire alla deturpazione estetica dei paesaggi, che costituisce un problema che non può non essere preso in considerazione. Tutti noi possiamo fare qualcosa in questo senso, attuando comportamenti ecocompatibili. Tutto sta nel separare in modo corretto i rifiuti.

    544

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Gestione rifiutiImpatto ambientaleRaccolta RifiutiRifiutiRifiuti Specialitrasporto rifiuti
    PIÙ POPOLARI