Rifiuti in un museo a Genova in nome del riciclo

A Genova verrà messo a punto un museo dei rifiuti, che, attraverso il riciclo, verranno trasformati in opere d’arte

da , il

    rifiuti museo genova riciclo

    I rifiuti in un museo a Genova in nome del riciclo. Si tratta del Museo della rumenta, che sarà aperto nel prossimo mese di Novembre e che intende sfruttare tutte le possibilità offerte dal riciclo creativo. Un’occasione per mettere in atto una migliore gestione dei rifiuti in vista di un ridotto impatto ambientale. I rifiuti saranno trasformati in delle vere e proprie opere d’arte molto originali a vedersi e in grado di provvedere alla salvaguardia dell’ambiente. Un rimedio importante per attuare una riduzione dei rifiuti per un’ecocompatibilità che possa definirsi tale.

    D’altronde non bisogna dimenticare che secondo le recenti stime i rifiuti sono troppi in Europa e il riciclaggio è insufficiente. Occorrono perciò soluzioni adatte a risolvere una questione che non più aspettare. Quella del museo dei rifiuti appare in questo senso un’idea accattivante e utile al tempo stesso. Il museo della spazzatura potrà contare su diverse sezioni: una che riguarda il riciclo, un’altra dedicata alla green economy, un’altra ancora con gli oggetti artistici frutto del riciclaggio dei rifiuti.

    Inoltre i visitatori potranno avere l’opportunità di sfruttare modalità interattive per avvicinarsi ai differenti progetti e apprendere molto sul ciclo dei rifiuti, sul riutilizzo della spazzatura e sulla raccolta diferenziata. Sensibilizzare alla tutela ambientale è un obiettivo di primo piano. In questo modo forse si potranno evitare gli sprechi del 2010 per ciò che concerne i rifiuti.

    I rifiuti diventano un’opportunità per promuovere in modo apprezzabile la conservazione dell’ambiente, ricorrendo all’educazione ambientale.