Rifiuti in cerca d’autore, l’arte per la sensibilizzazione ambientale

Il prossimo 17 settembre avrà luogo la premiazione del concorso Rifiuti in cerca d'autore, che si basa sul riferimento all’arte come mezzo di sensibilizzazione ambientale

da , il

    Rifiuti in cerca d’autore, l’evento arrivato ormai alla sua terza edizione, il prossimo 17 settembre vedrà la premiazione del concorso a Salerno. Quest’anno il tema seguito è stato quello dell’acqua e il tutto ha costituito l’occasione per utilizzare l’arte come fondamentale strumento per la sensibilizzazione ambientale. La risposta degli artisti è stata considerevole, nonostante la traccia da portare avanti non era per nulla semplice: la conservazione e la salvaguardia dell’acqua in tutte le sue forme come punto di partenza verso un più generale rispetto dell’ambiente.

    In occasione dell’evento è prevista anche la premiazione a cura di Ecolight a favore dell’opera costruita con i rifiuti elettronici che sarà ritenuta migliore. A questo proposito Walter Camarda, presidente di Ecolight, ha fatto notare:

    Promuovere l’arte e sensibilizzare al rispetto dell’ambiente sono due concetti che il consorzio ha sposato da tempo. I rifiuti elettronici, di cui ci occupiamo seguendone la raccolta e lo smaltimento grazie alle quasi 1.500 aziende nostre consorziate, rappresentano un tema delicato e poco conosciuto.

    Per lo smaltimento dei rifiuti elettronici sono in vigore nuove regole, ma il percorso da compiere è ancora lungo. Per il trattamento dei rifiuti elettronici sono previste regole più severe entro il 2016.

    In tema di smaltimento dei rifiuti i regolamenti più rigidi per i RAEE sono un esempio evidente di come si cominci a rivolgere maggiore attenzione ad una corretta gestione dei rifiuti. In particolare il riciclo creativo dei rifiuti elettronici può essere un’idea da promuovere, per arrivare ad un ridotto impatto ambientale.