Rifiuti: come separarli in modo corretto

La raccolta differenziata dei rifiuti è essenziale per il rispetto dell'ambiente

da , il

    rifiuti raccolta differenziata

    I rifiuti vanno separati correttamente, in modo da farne oggetto di raccolta differenziata e di contribuire così in modo diretto al rispetto dell’ambiente per mezzo della promozione della sostenibilità ambientale. La differenziata è infatti una strategia fondamentale per agire contro l’inquinamento ambientale, causato, oltre che da tanti altri fattori, anche da comportamenti non ecocompatibili che non consentono un opportuno riciclaggio dei materiali. Separare bene i rifiuti vuol dire mettere ogni cosa nel cassonetto giusto e dare così una mano alla tutela ambientale.

    Vi proponiamo alcuni consigli utili sulla separazione dei rifiuti, distinguendoli in varie categorie, in modo che la raccolta differenziata dei rifiuti possa essere fatta bene e senza perdere tempo per mezzo di trucchi specifici.

    RIFIUTI DI PLASTICA

    I rifiuti in plastica, come bottiglie e flaconi di detersivo, vanno svuotati e sciacquati, in modo da eliminare eventuali residui. Inoltre bisogna prestare attenzione a non inserire nel cassonetto della plastica elementi di altro materiale che compongono gli oggetti da gettare. Le bottiglie vanno schiacciate, per occupare meno spazio. Da ricordare che la plastica è riciclabile e può essere oggetto di raccolta differenziata. Ecco cosa inserire tra i rifiuti di plastica:

    • Bottiglie, flaconi, barattoli.
    • Contenitori per alimenti.
    • Buste.
    • Materiali che riportano le sigle PET, PP, PVC.

    RIFIUTI IN VETRO O METALLO

    I rifiuti in vetro o in metallo devono essere raccolti puliti e privi di ogni altro componente che non sia del materiale destinato ad andare nello specifico cassonetto. Da non dimenticare che nel cassonetto dedicato al vetro non vanno buttati piatti o bicchieri in porcellana o lampadine. Tra i rifiuti che appartengono a questa categoria possiamo ricordare:

    • Bottiglie e contenitori di vetro.
    • Scatolette di metallo, come per esempio quelle utilizzate per gli alimenti.
    • Tappi di metallo.
    • Lattine.

    RIFIUTI DI CARTA O CARTONE

    E’ bene separare carta e cartone da parti non cartacee e cercare di spezzarli, per evitare di occupare troppo spazio. Da evitare assolutamente di inserire piatti e bicchieri plastificati o cartoni sporchi di avanzi alimentari. Fra i rifiuti di carta che possono essere raccolti insieme non dobbiamo dimenticare:

    • Imballaggi.
    • Scatole e scatoloni.
    • Riviste, giornali e volantini.

    UMIDO ORGANICO

    Si tratta principalmente di avanzi alimentari, che devono essere opportunamente separati dagli altri rifiuti. L’umido organico può comprendere:

    • Avanzi alimentari.
    • Fondi di caffè.
    • Tovaglioli di carta sporchi di cibo.

    RIFIUTI ELETTRONICI

    I rifiuti elettronici sono stato oggetto di recente di nuove regole per lo smaltimento. Non bisogna abbandonare nell’ambiente televisori, caricabatterie, cellulari e altri apparecchi elettronici. Gli utenti possono portare i loro dispositivi elettronici presso i negozi che sono obbligati a ritirarli gratuitamente.