Riciclaggio dei rifiuti, trasformarli in acqua con i batteri

Riciclaggio dei rifiuti, trasformarli in acqua con i batteri

Un nuovo macchinario, il cui brevetto è stato acquistato da Eco Wiz, permette ai proprietari di effettuare una procedura di riciclaggio dei rifiuti ottenuti da scarti alimentari per avere come risultato dell'acqua cristallina

da in Acqua, Agricoltura, Riciclo, Riciclo Rifiuti, Smaltimento Rifiuti, Riciclaggio acqua
Ultimo aggiornamento:

    eco wiz acqua dai rifiuti

    Di procedure per il riciclaggio dei rifiuti ne abbiamo sentite parecchie, ma questa nuova tecnica è veramente particolare. Si tratta di una procedura che permette di effettuare la trasformazione di alcuni rifiuti organici in acqua cristallina, certamente non potabile, ma allo stesso tempo utilissima per diverse operazioni. Il tutto è possibile grazie ad un macchinario ad alta tecnologia, un brevetto coreano acquistato da Eco Wiz, che permetterà quindi di sfruttare questa procedura anche nel nostro Paese. Ma vediamo nel dettaglio come funziona questa interessante novità.

    Grazie a questa macchina si possono trasformare in poco tempo rifiuti organici provenienti dagli scarti degli alimenti in un liquido cristallino e privo di odore. Tutto è possibile grazie all’intervento di specifici batteri, che digeriscono gli scarti dati in pasto al macchinario per produrre il liquido, senza residui di alcun genere.

    I batteri vengono prodotti in laboratorio e riescono ad effettuare una trasformazione veramente interessante, dal momento che si ottiene una sostanza liquida utilissima per diversi scopi, dall’irrigazione alle pulizie, considerando che il liquido ha ottime proprietà fertilizzanti.

    La procedura è semplicissima e consente di ottenere dei vantaggi notevoli dal punto di vista ambientale. Bisogna infatti considerare che in questo modo si crea una procedura ottima di smaltimento dei rifiuti, il risparmio economico è evidente, considerando che da una tonnellata di scarti alimentari si ottengono 1.000 litri di acqua.

    Il macchinario può essere acquistato, ma è disponibile anche in affitto con il pagamento di una quota mensile. Per utilizzare la macchina bisogna semplicemente fare affidamento all’energia elettrica. L’unica operazione da effettuare periodicamente è il cambiamento delle cartucce con i batteri, ma basta effettuare questa procedura una volta all’anno.

    Settimio Di Segni e Fabio Tincati, che distribuiscono il prodotto nel nostro Paese, fanno notare: “Eco wiz permette di eliminare le tasse sui rifiuti e, se utilizzato su larga scala, permetterebbe di eliminare le discariche, già messe fuori legge dall’Unione Europea“.

    Un modo perfetto che potrebbe trovare moltissimi campi di azione, ad esempio negli hotel o nei condomini, per riciclare i rifiuti prestando molta attenzione all’ambiente e per riutilizzare il tutto in attività utili.

    404

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN AcquaAgricolturaRicicloRiciclo RifiutiSmaltimento RifiutiRiciclaggio acqua
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI