Protezione degli animali: i cuccioli crudelmente chiusi nel bagaglio

Un uomo è stato arrestato mentre tentava di oltrepassare la frontiera con diversi cuccioli di animali crudelmente chiusi all’interno del proprio bagaglio

da , il

    La protezione degli animali è una questione molto importante che deve essere oggetto di attenzione, per evitare che si ripetano casi come quello dei cuccioli crudelmente chiusi nel bagaglio di uomo, scoperto e arrestato, mentre cercava di fare in modo che gli animali oltrepassassero la frontiera e arrivassero a Dubai. Un fatto che colpisce per la crudeltà a cui può arrivare l’uomo nei confronti degli animali, pur di portare avanti i propri interessi personali. In questo caso le autorità competenti sono riuscite a mettere in atto il loro operato. Ma è sempre così?

    Spesso non si riesce ad intervenire in tempo e i casi di animali maltrattati si concludono in maniera atroce. Basti pensare ad esempio, in tema di maltrattamento degli animali, all’avvelenamento con diserbanti nel leccese. Ma sono tanti i casi, anche nel nostro Paese. Sempre piuttosto recente è il caso della donna denunciata nel padovano per maltrattamento di animali. L’uomo che aveva deciso di trasportare i cuccioli nel suo bagaglio era riuscito ad avere una sorta di zoo, con piccoli di varie specie animali.

    All’interno del bagaglio sono stati infatti rintracciati due cuccioli di leopardi, due di pantera, due di orso e due di scimmia. Sembra incredibile, eppure è accaduto veramente. I casi del genere quindi continuano, nonostante ora le sanzioni previste per i maltrattamenti degli animali siano più salate.

    Per il futuro si potrebbe puntare maggiormente sulla sensibilizzazione nei confronti del problema, per stimolare il senso di responsabilità che tutti dovremmo avere verso la tutela degli animali all’insegna di comportamenti ecosostenibili.