Pasqua sostenibile: il decalogo per una festa responsabile

Cerchiamo di impegnarci per una Pasqua sostenibile, affinché la festa sia responsabile. Proviamo a seguire alcune semplici regole.

da , il

    Per una Pasqua sostenibile dobbiamo impegnarci. Rispettando alcune semplici regole possiamo avere una festa responsabile. Non ci vuole affatto molto, perché in poco tempo abbiamo la possibilità di riuscire a svolgere delle azioni che fanno bene all’ambiente. Dovremmo sempre tenere presenti questi principi, perché le feste non possono assolutamente diventare un momento di consumismo, ma devono svolgersi sempre nell’ottica dell’ecoresponsabilità. Proviamo a darvi alcuni consigli da mettere in pratica proprio in prossimità delle feste pasquali. Alcuni sono anche quelli estrapolati dal decalogo elaborato dal Movimento Difesa del Cittadino.

    1. Il risparmio idrico

    Anche per le feste di Pasqua vale la regola essenziale di risparmiare l’acqua. Quest’ultima costituisce una risorsa fondamentale che il pianeta mette a nostra disposizione. Con dei minimi accorgimenti riusciremo senz’altro a risparmiare questa risorsa così importante. Basta chiudere il rubinetto quando è possibile, anche durante la preparazione del pranzo pasquale.

    2. Le uova di Pasqua

    Nella scelta dell’uovo di Pasqua stiamo attenti, perché il nostro consumo dovrebbe rivolgersi soltanto nei confronti di quelle uova di cioccolato che siano realizzate con ingredienti naturali. In particolare l’etichetta può rappresentare un punto di riferimento, perché, secondo la legge, è obbligatorio scrivere se l’uovo contiene più del 5% di grassi vegetali diversi dal burro di cacao.

    10 idee golose per riciclare le uova di Pasqua

    3. Pranzo a chilometro zero

    Gli ingredienti per il pranzo di Pasqua vanno scelti sempre a chilometro zero. Soltanto in questo modo riusciremo a dare una mano all’ambiente, limitando i lunghi trasporti e, quindi, anche le emissioni nocive.

    4. Il riciclo degli alimenti per Pasquetta

    Spesso ci capita che per Pasqua prepariamo moltissimi cibi, che poi non riusciamo a consumare tutti nel giorno stesso. Ecco perché è meglio riciclare gli avanzi, per preparare delle gustose pietanze da mangiare a Pasquetta.

    Come riciclare gli avanzi di Pasqua: una guida contro lo spreco

    5. I dolci

    Anche nel caso dei dolci vale sempre la consapevolezza: dobbiamo essere informati sugli ingredienti che vengono utilizzati. Nel caso in cui acquistiamo dei dolci senza confezione in pasticceria, bisogna sempre ritrovare dei cartellini, che indichino gli ingredienti utilizzati.

    6. Le decorazioni

    Per Pasqua molti di noi hanno l’abitudine di decorare la casa con simpatici elementi. Non corriamo subito ad acquistarli nei negozi, ma adoperiamoci con il riciclo creativo, affinché possiamo riutilizzare tutti i materiali che abbiamo in casa, per creare dei lavoretti fantastici.

    7. La spesa

    Per risparmiare denaro, ma anche per evitare inutili sprechi, proviamo a fare una lista degli ingredienti, in modo da comprare per la spesa di Pasqua soltanto ciò che necessariamente ci serve. Non facciamoci portatori di acquisti frettolosi, da compiere il giorno prima, aggirandoci fra gli scaffali dei supermercati.

    8. I prodotti tipici

    Riserviamo un’attenzione particolare ai prodotti tipici e alle nostre tradizioni. Scegliendo proprio questi cibi per Pasqua, daremo un contributo all’economia italiana. Si tratta di un altro modo per essere in armonia con il luogo in cui viviamo.

    9. Il risparmio energetico

    Il clima di festa e gli inviti degli ospiti possono spingerci a non prestare attenzione alle luci di casa. Evitiamo di sprecare energia, utilizzando le lampadine accese soltanto nelle stanze in cui in realtà ci troviamo. Risparmieremo sulla bolletta e continueremo a lottare contro l’inquinamento.

    10. La colomba veg

    Un altro prodotto tipico della Pasqua è la colomba. Non è detto, però, che tutti siano disposti a mangiare un alimento preparato con l’uso di uova e di burro. Andiamo alla ricerca anche di prodotti vegani, che vengono preparati con degli ingredienti alternativi a quelli di origine animale.