Orecchini di carta riciclata: 10 idee originali [FOTO]

Orecchini di carta riciclata: 10 idee originali [FOTO]

Che ne dite di usare un materiale considerato povero e poco costoso, come la carta e trasformarlo in un materiale per creare orecchini preziosi? Vediamo insieme qualche idea!

da in Riciclo, Riciclo Carta, Riciclo Creativo
Ultimo aggiornamento:

    Per chi ama creare a mano dei gioielli, ecco una vera e propria ispirazione: gli orecchini di carta riciclata. Nel rispetto dell’ambiente ed esprimendo al massimo la propria creatività, attraverso riviste, giornali, libri, volantini, scatole e cartoncini è possibile dar vita a dei gioielli davvero unici e originali.

    La carta, anche quando è riciclata, è un materiale versatile e malleabile, e se avete buona manualità e tanta fantasia, potrete ammirare veri e propri pezzi di artigianato unici nel loro genere. Le tecniche per lavorare la carta sono varie: dal semplice orecchino a disco, al quilling, una vera e propria arte dell’arrotolare la carta, passando per gli origami da indossare, rigorosamente fatti a mano.

    Innanzitutto, per quasi tutti gli orecchini, i materiali assolutamente necessari, oltre la carta, sono i seguenti: un paio di forbici, colla vinilica, un cartoncino spesso, un tappo e un righello, anellini e gancetti per gioielli, uno smalto trasparente, carta vetrata, pinza, uncinetto e un compasso. Cosa riusciremo a creare?

    Per iniziare, scegliete le immagini che più vi piacciono da una rivista, poi tracciate la forma a disco su un cartoncino con il tappo, infine incollate l’immagine su di esso. Una volta asciugata, tagliate la carta in più che fuoriesce dalla forma e limate i bordi con la carta vetrata. Con la punta di un compasso, forate la parte superiore dell’orecchino, poi con lo smalto trasparente coprite completamente la sua superficie da entrambi i lati, in modo da renderlo più lucido. Prendente un anellino, che aprirete facendo pressione con l’uncinetto, quindi con la pinza unite il gancetto prima all’anellino, poi all’orecchino, infine chiudete ed ecco pronto il vostro orecchino!

    Con la stessa tecnica, appena descritta, potete creare orecchini di altre forme, per esempio potete disegnare due cuori, oppure due alberelli o anche dei fiorellini o delle forme geometriche. Un’ idea originale è quella che vi permetterà di indossare l’arte, ovvero potete scegliere delle immagini artistiche sulle riviste, e con la tecnica qui mostrata, potrete abbellirvi con degli orecchini originalissimi.

    Potete usare, per questo tipo di orecchini, alcuni fogli di un vecchio libro, che taglierete a forma di stella, per poi incollarli su un cartoncino spesso. Proteggeteli e lucidateli con della vernice per decoupage oppure con dello smalto trasparente.

    Con le perline di carta si possono fare degli orecchini davvero belli: prendete un foglio e tagliamo 2 triangoli scaleni con base di un centimetro e mezzo circa, poi colorateli con dei pennarelli. Avvolgete un triangolino a partire dalla parte più larga, attorno ad uno stuzzicadenti, poi chiudete e incollate. Portate la perlina verso la parte alta dello stuzzicadenti, quindi lasciate asciugare su un supporto, ad esempio una vaschetta di polistirolo.

    A questo punto potete abbellire usando perline o pietre, poi con anellini e gancetti otterrete degli orecchini coloratissimi.

    Si taglia la carta a forma di rettangolo e poi sii arrotola, usando la stessa tecnica vista per le perline, poi si colorano i pezzi di carta con dei pennarelli e infine, una volta arrotolati, si usa la colla per fissarli.

    Prendete dei cartoncini colorati e tracciate a matita alcune forme di foglie di varie dimensioni e colori, usando delle sagome già precedentemente tagliate. Con le forbici, ritagliate tutte le foglie e bucate on una puntina la parte superiore, poi con dello smalto trasparente coprite le superfici da entrambi i lati e infine montate tutte le forme con gli anellini, inserite una monachella ed ecco terminato il lavoro.

    Potete usare della carta di recupero che normalmente finirebbe nella differenziata, in quanto considerata scarto, lavorarla con foglia oro, proteggerla con la vernice per decoupage e trasformarla in oggetto prezioso.

    Detta anche filigrana di carta, è una tecnica spettacolare che consiste nell’arrotolare e modellare strisce di carta larghe pochi mm: il risultato finale ricorda la filigrana d’oro e d’argento, da cui prende il nome. Per arrotolare la carta si usa un particolare ago con la punta tronca, che consente l’inserimento della carta e ne facilita l’arrotolamento ma, in mancanza di esso, possiamo usare lo stuzzicadenti. Una volta formato il ricciolino di carta, questo può essere modellato in vari modi, seguendo una serie di forme standard, tra le quali le più popolari sono a lacrima , rettangolare, quadrata a semicerchio oppure triangolare.

    Useremo la tecnica del quilling e con delle striscioline di carta, otterremo degli orecchini formati da rotolini di carta, tutti incollati tra loro. E’ necessario avere uno stuzzicadenti ed è sufficiente fare in modo che la carta faccia la prima curva su di esso, cioè deve fare il ricciolino, infine per chiudere tutto basta usare della colla. Unendo più rotolini di carta, si possono creare orecchini di varie dimensioni.

    Con le varie tecniche qui mostrate, possiamo riciclare la carta ondulata, per meglio intenderci quella che troviamo nelle confezioni di tanti biscotti e merendine. Tagliata nelle giuste dimensioni, arrotolata e colorata non è più destinata alla spazzatura, ma diventa preziosa per ottenere perle ondulate che, assemblate, diventano originali orecchini naturalmente ecologici.

    994

    Quanto ne sai di riciclo? [QUIZ]

    Domanda 1 di 10

    Qual è la prima nazione in Europa per il tasso di riciclo delle chiusure in alluminio?

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN RicicloRiciclo CartaRiciclo Creativo
    PIÙ POPOLARI