Moda vintage 2012: guida all’acquisto di capi usati

Moda vintage 2012: guida all’acquisto di capi usati

La moda vintage è costituita da capi di abbigliamento o da oggetti di design che appartengono al passato

    moda vintage 2012 guida

    La moda vintage 2012 rappresenta un’ottima opportunità per ridurre il nostro impatto ambientale. Non dobbiamo infatti dimenticare che tutti noi abbiamo un’impronta ecologica che si rivela anche nella vita quotidiana. Scegliere l’abbigliamento vintage significa fare una scelta ecosostenibile. Non è detto infatti che si debba per forza essere sempre alla moda, anche perché la moda del passato può essere piuttosto interessante. Vintage non significa infatti vecchio nel senso di bucato o di danneggiato, ma semplicemente appartenente alla moda del passato.

    Nell’ambito della moda vintage dobbiamo operare una distinzione. Ci sono infatti i capi vintage usati e quelli vintage old new, questi ultimi sono degli abiti appartenenti alla moda del passato che non sono stati mai usati e che riportano addirittura ancora l’etichetta.

    Il mercato offre una varietà ampia di abiti vintage. Possiamo trovare capi di abbigliamento usati, ma anche abiti di alta sartoria realizzati da noti stilisti che operano anche a livello internazionale. Per questo ci sono capi vintage di ogni prezzo.

    Quando parliamo di moda vintage non ci riferiamo soltanto a capi di abbigliamento. Moda vintage significa anche valorizzare e recuperare tutti quegli oggetti di design che appartengono al passato, dando loro nuova vita e facendone oggetti d’arte.

    Anche in questo caso possiamo parlare di vero e proprio riciclo creativo, perché si punta sul riutilizzo di oggetti che vengono fatti a mano e non in serie a livello industriale. Tutto ciò porta sicuramente ad una maggiore attenzione per il rispetto dell’ambiente, anche perché produzione artigianale significa anche adottare un sistema per aiutare il pianeta inquinando di meno.

    Quando ci apprestiamo a scegliere un capo di abbigliamento vintage, non dobbiamo dimenticare che negli anni è cambiato anche il corpo delle donne. Questi cambiamenti sono attribuibili ad uno stile di vita differente e sono dettati anche dai modelli di immagine femminile che sono mutati nel corso degli anni.

    Ecco perché dobbiamo stare attenti a conoscere le nostre misure al di là della taglia: larghezza delle spalle, dei fianchi, della vita, dimensioni del seno e del fondoschiena. Solo in questo modo si può essere sicuri di scegliere un vestito vintage adatto alle proprie misure.

    Non dobbiamo dimenticare che un capo vintage, anche se presenta delle misure corrette, potrebbe anche non adattarsi perfettamente al proprio corpo. E’ insomma anche una questione di modelli.

    La moda vintage implica dei vantaggi ambientali da non trascurare affatto. Il riutilizzo implica infatti la riduzione della quantità di rifiuti prodotti e quindi un impatto ambientale decisamente minore. Scegliere gli elementi che appartengono alla moda vintage significa avere la possibilità di ridurre un ciclo di produzione rivolto al consumismo spesso eccessivo.

    559

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Arredamento EcosostenibileModa EcosostenibileRiciclo CreativoVivere greenAbbigliamento ecologicoecotendenzeModa vintage
    PIÙ POPOLARI