Moda ecosostenibile: il green style tuoi piedi

Moda ecosostenibile: il green style tuoi piedi

Il consumo critico diventa un fattore importante anche per la moda e per il settore della calzatura: due casi, uno tutto italiano e un altro decisamente internazionale, sono l'esempio di questo nuovo fenomeno di green economy anche nel mondo fashion

da in Impatto ambientale, Innovazione, Moda Ecosostenibile, Sostenibilità Ambientale, Sviluppo Sostenibile, Vivere green
Ultimo aggiornamento:

    consumo_critico_scarpe_ecosostenibili

    A pochi giorni dall’apertura della fiera sul consumo critico, non ci stanchiamo di proporvi sempre consigli utili e pratici per migliorare la vostra vita quotidiana in termini di impatto ambientale e sviluppo sostenibile. Anche la moda ci viene in aiuto, in questo caso con la produzione di scarpe dai materiali assolutamente ecocompatibili: con lino, seta, cotone e lana, infatti, si possono realizzare calzature perfette per lo yoga, la vita di casa e tante altre attività!

    La sfida l’hanno lanciata (e vinta) due amiche, Daliah Giacoma Sottile e Wendy van Zoomeren: la prima, in viaggio a Pechino, è capitata nello stand di un mercatino che esponeva calzature utilizzate per la ginnastica ritmica nel periodo post-comunista, un oggetto che incontra la sua curiosità e attenzione dato che è stato realizzato completamente con materiali ecocompatibili. Ne acquista due paia e le indossa subito per tornare in Italia, scoprendo così la loro comodità non solo per lo sport ma anche per la vita di tutti i giorni.

    Inizia a maturare dunque il progetto di realizzarle e coinvolge l’amica Wendy van Zoomeren nell’idea: nasce così Sottilevanzoomeren, il loro marchio con il quale brandizzano tutte le calzature realizzate, utilizzando esclusivamente materiali riciclati e prodotti solo in Italia. Alla scarpe si aggiunge inoltre un pratico packaging in cartone, assolutamente riciclabile, leggero e comodo per portare con sé le proprie calzature.

    C’è da dire, dunque, che le due amiche hanno avuto davvero una bella trovata per incentivare l’attenzione collettiva sul tema della tutela ambientale anche in funzione ai propri acquisti; il progetto, inoltre, sostiene l’economia italiana utilizzando materiali da noi prodotti, da reimpiegare nel processo produttivo grazie al riciclo dei rifiuti.

    Questa delle due amiche non è però un’esperienza solitaria: sono diverse le aziende che anche nella moda stanno facendo della sostenibilità ambientale un cavallo di battaglia (abbiamo già avuto modo di parlarvi di delle scarpe ecologiche HT-Shoes). Per rimanere nell’ambito delle calzature ma spostando l’ottica a livello internazionale, non si può non citare il caso di El Naturalista, un brand che si è fissato rigide e rigorose norme per dimostrare la propria attenzione alla difesa per l’ambiente, come la preferenza per l’utilizzo di materiali naturali o biodegradabili; quest’azienda inoltre evita di utilizzare prodotti inquinanti industriali -a cui preferisce la produzione artigianale-, preservando l’ambiente e rendendo la sostenibilità un concetto che comprenda non solo il mondo dell’ecologia ma anche quello del sociale, ad esempio, con un’adeguata remunerazione di dipendenti e fornitori.
    Proposte indubbiamente innovative che possono aiutare i consumatori a dare un senso nuovo ai loro acquisti e scoprire mille idee per vestirsi a impatto zero.

    photo: rileyalexandra

    511

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Impatto ambientaleInnovazioneModa EcosostenibileSostenibilità AmbientaleSviluppo SostenibileVivere green
    PIÙ POPOLARI