Mobilità sostenibile: ricarica auto elettriche, arriva Blink

Mobilità sostenibile: ricarica auto elettriche, arriva Blink

Lanciata negli States una nuovo colonnina per la ricarica delle auto elettriche, il suo nome è Blink e potrebbe essere la soluzione al problema della diffusione dei veicoli elettrici

da in Auto Elettriche, Emissioni, Innovazione
Ultimo aggiornamento:

    ricarica auto elettriche

    Novità in arrivo per la ricarica delle auto elettriche, parliamo di Blink, la nuova colonnina nata dalla collaborazione tra uno studio di designer ed Ecotality, azienda leader nel campo dei trasporti elettrici; l’idea è quella di dare un nuovo impulso e nuova linfa ad uno dei problemi che affliggono la diffusione delle auto ad emissioni zero e cioè la loro scarsa autonomia.

    Il presupposto di base necessario per aumentare la diffusione delle auto elettriche è la capillare diffusione dei punti di ricarica. La nuova colonnina, Blink, potrebbe essere una delle possibili risposte al problema. Come già accennato le attuali auto elettriche necessitano di ripetute ricariche giornaliere a causa della loro scarsa autonomia, quindi è necessario che ci sia una diffusione capillare dei punti di ricarica.

    Per contrastare il problema delle emissioni di Co2 però non basta disseminare colonnine in tutta la città ma bisogna fare i conti con le abitudini della gente, i loro spostamenti e i loro comportamenti; è per questo che la nuova colonnina per la ricarica è stata studiata e messa a punto considerando diversi aspetti, due su tutti: l’usabilità e l’adattabilità in diverse situazioni.

    Blink infatti è stata concepita considerando un utilizzo quotidiano da parte degli utenti, fattore imprescindibile per la buona riuscita dei progetti ecosostenibili nel campo dei trasporti. La colonnina si basa poi su un design minimale (colorata di bianco e nero) ed una interfaccia usabile da tutti gli utenti, uomini, donne, giovani o anziani che siano. Blink è stata pensata sia per un uso commerciale, in cui è previsto un pagamento per l’approvvigionamento della corrente elettrica, sia per un uso residenziale basandosi sulle diverse tipologie di garage presenti nelle case degli utenti finali, a testimonianza del fatto che se non si considerano le abitudini dei consumatori difficilmente un nuovo prodotto avrà successo.

    350

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Auto ElettricheEmissioniInnovazione
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI