Miele di Manuka: cos’è e a cosa serve

Vediamo che cos’è il miele di Manuka e a cosa serve: è soprattutto un ottimo disinfettante dal potere battericida.

da , il

    Miele di Manuka: vediamo cos’è e a cosa serve. Si tratta di una sostanza che proviene dalla Nuova Zelanda, che è l’unico luogo del mondo dove si produce. Qui, infatti, troviamo le piante di Manuka, dei vegetali che crescono in maniera spontanea. Le popolazioni della Nuova Zelanda da tempo conoscono tutte le proprietà di questo miele, che viene impiegato nella lunga tradizione della medicina naturale. E’ facile reperirlo in tutte le erboristerie e i negozi specializzati. Lo possiamo trovare anche nelle parafarmacie, nelle farmacie e nei negozi di prodotti naturali. Può essere considerato un rimedio al 100% naturale, famoso soprattutto per le sue qualità antibatteriche.

    E’ benefico per le vie respiratorie

    Il miele di Manuka è ottimo per liberare le vie respiratorie, soprattutto quando si incorre nella congestione nasale determinata dal raffreddore e dal manifestarsi di altre affezioni influenzali. Contro di esse è particolarmente efficace, perché ha un alto potere disinfettante ed è un vero e proprio antibiotico naturale.

    Scopri tutti i rimedi naturali contro il raffreddore

    E’ antitumorale

    Sono molti gli studi collegati all’attività antitumorale del miele di Manuka. Secondo la ricerca scientifica, questo particolare miele potrebbe essere in grado di provocare la morte naturale delle cellule tumorali, aiutando l’organismo a liberarsi dalle cellule danneggiate.

    Ha proprietà disinfettanti

    Dalla medicina tradizionale della Nuova Zelanda è stato chiarito che in generale il miele di Manuka può essere applicato sulla pelle per uso topico, perché ha spiccate proprietà disinfettanti. Uno studio condotto recentemente ha dimostrato che questa sostanza contiene una certa quantità di perossido di idrogeno, che ne renderebbe utile l’applicazione sulla pelle.

    Riduce il colesterolo

    Il miele di Manuka sarebbe ottimo anche per ridurre il colesterolo e il diabete. La ricerca scientifica sta approfondendo questo argomento, per dimostrarne gli effetti benefici in questi casi.

    E’ un ottimo cosmetico

    Il miele di Manuka viene impiegato anche a livello cosmetico. Con esso, per esempio, si possono mettere a punto molti prodotti per la cura del corpo.

    Ha un potere antinfiammatorio

    Il miele di Manuka riesce a mettere in atto un potere antinfiammatorio e un’azione cicatriziale. Ecco perché se ne può trarre giovamento in caso si soffra di acne, di dermatiti, di psoriasi o di eczema. In questo caso va valorizzata la sua azione topica, che viene adoperata mediante l’utilizzo esterno.

    La lista completa degli antinfiammatori naturali

    Ha un’azione fungicida

    Sull’azione fungicida del miele di Manuka non ci sono dimostrazioni scientifiche, ma sono molte le testimonianze che riferiscono una risposta positiva al trattamento. Soprattutto questa sostanza andrebbe bene per combattere la candidosi, che si localizza sulla superficie della pelle e può interessare anche le mucose orali, della faringe, dell’esofago e della vagina. Anche in questo caso si tratterebbe di un’applicazione topica di questo miele. Seppure l’applicazione del miele di Manuka potrebbe essere importante, è sempre utile chiedere il parere preventivo del proprio medico di fiducia.