Mercedes-Benz Electric Day: le sportive con una marcia green [FOTO]

Mercedes-Benz Electric Day: le sportive con una marcia green [FOTO]

Mercedes-Benz con l’Electric Day ha fatto conoscere le sue sportive con una marcia green: efficiente tecnologia e soluzioni innovative dell’ibrido per la mobilità sostenibile

da in Auto Ecologiche, Auto Ibride, Impatto ambientale, Innovazione, Mobilità Sostenibile
Ultimo aggiornamento:

    Mercedes-Benz Electric Day: la sfida della casa automobilistica per realizzare delle sportive con una marcia green in più, in linea con le esigenze di una società che vede nella mobilità sostenibile una scommessa per il futuro di domani. Il settore della mobilità green è in espansione e molti investimenti sono dedicati proprio a questo campo, attraverso lo sviluppo di tecnologie sempre più all’avanguardia, in grado di provvedere alla lotta allo smog senza per questo tralasciare una guida intelligente e più sicura. Noi di Ecoo abbiamo provato, in occasione degli Electric Day, le auto Mercedes.

    Mercedes-Benz alla sfida della mobilità sostenibile con una strategia che vede nelle auto ibride un punto di passaggio fondamentale verso una mobilità ad impatto zero. L’azienda pensa al miglioramento dei propulsori a combustione interna, facendo riferimento anche ai modelli già realizzati, che si traducono in delle auto sportive dallo stile accattivante. Lo scopo è quello di realizzare 10 nuovi modelli entro il 2017, con la produzione di un modello nuovo ogni 4 mesi. In particolare l’offerta della Stella si distribuisce su diverse categorie di ibrido su diesel e benzina, ibrido plug-in benzina

    Diversi sono i modelli di auto ibride e le tecnologie che propone Mercedes-Benz. BlueTEC HYBRID è disponibile su Classe C, Classe E e Classe S. Presenta un motore diesel a 4 cilindri e un altro elettrico con una potenza di 150+20 kW (240+27 CV). Molto interessante è il cambio 7G-TRONIC PLUS e non trascurabile è la batteria agli ioni di litio ad alto voltaggio. Questa batteria è stata pensata per accumulare l’energia prodotta dal motore elettrico. Si trova accanto al serbatoio del carburante. Ma non è l’unica batteria di cui l’auto è dotata, perché ne presenta un’altra tradizionale da 12 Volt, per una potenza ancora più elevata.

    Per consentire la rigenerazione dell’energia in maniera efficace, il veicolo è dotato di una pompa elettrica di depressione e di un impianto frenante che è stato progettato e realizzato “su misura” per il modello ibrido.

    La S 400 HYBRID è il risultato di un connubio tra un motore V6 benzina e un motore elettrico, che ha anche la funzione di motorino di avviamento e quella di alternatore. Attraverso questo sistema combinato si riesce a risparmiare anche carburante. Il motore elettrico spinge il motore a combustione nella fase di accelerazione, che è anche quella di maggior consumo: è il cosiddetto effetto Boost. Poi, in fase di decelerazione, il motore elettrico, funzionando da alternatore, riesce a recuperare l’energia in frenata. Anche questo veicolo ha un cambio automatico 7G-TRONIC PLUS. I modelli green rispondono alla necessità di trovare delle soluzioni tecnologicamente avanzate per una mobilità ecocompatibile, che sappia unire l’efficienza alla tutela dell’ambiente.

    486

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Auto EcologicheAuto IbrideImpatto ambientaleInnovazioneMobilità Sostenibile
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI