Maltrattamento animali: pastore tedesco picchiato diventa cane poliziotto

Maltrattamento animali: pastore tedesco picchiato diventa cane poliziotto

Rocky è un cane poliziotto molto speciale

da in Conservazione ambiente, Primo Piano, Protezione Animali, Torture sugli animali
Ultimo aggiornamento:

    Cane poliziotto pastore tedesco

    Quella che vi raccontiamo oggi è una storia bella e commovente. Il protagonista si chiama Rocky, ha due anni e mezzo ed è un pastore tedesco. Fin qua la storia di questo cane sembra uguale a quelle di tanti altri. Lui però ha qualcosa di speciale. E’ un cane poliziotto e, cosa ancor più particolare, è stato salvato dal maltrattamento. Rocky è cresciuto con due padroni in provincia di Viterbo che non gli volevano bene, ma che anzi lo picchiavano e maltrattavano. Botte, continui rimproveri e prepotenze.

    Il pastore tedesco era tenuto legato a una catena senza essere mai slegato. I due lo maltrattavano e lo umiliavano e il povero cane subiva senza potersi ribellare. Un giorno però riesce a liberarsi e scappare. Viene catturato da un accalappiacani che lo porta in canile. Un nuovo padrone lo adotta. Anche questa volta però succede qualcosa.

    Rocky aggredisce il nuovo proprietario e lo morde sulle braccia. L’uomo così lo riporta in canile.

    Il destino di Rocky sembrava segnato. Come tutti i cani pericolosi e violenti doveva essere soppresso con un’iniezione letale. Così dice la legge. Invece le cose non vanno proprio così. Gli operatori del servizio veterinario della Asl di Viterbo hanno capito che quel pastore tedesco aveva qualcosa di speciale e bisognava dargli una possibilità.

    Rocky è stato così “adottato” dagli agenti del Centro addestramento della polizia di Nettuno. Nove mesi di tirocinio sono bastati al pastore tedesco per diventare un cane poliziotto provetto e adesso Rocky è pronto per arruolarsi ed entrare in servizio ad Ancona.

    La settimana scorsa a Nettuno è stato ufficialmente dichiarato cane poliziotto. Antonella Bruni, del Servizio veterinario di Viterbo, ha dichiarato: “Era bellissimo, si muoveva agile e sciolto. Sono sicura che si farà valere, che farà del bene alle persone, magari anche a chi non lo ha capito, o che lo avrebbe voluto morto”.

    Rocky ha avuto la sua seconda possibilità dopo una vita di maltrattamenti e ha dimostrato che ne valeva la pena. Adesso questo cane sicuramente avrà un futuro migliore e potrà salvare molte vite.

    410

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Conservazione ambientePrimo PianoProtezione AnimaliTorture sugli animali
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI