Le verdure che ricrescono dai loro scarti [FOTO]

Le verdure che ricrescono dai loro scarti [FOTO]

Le verdure che ricrescono dai loro stessi scarti sono diverse, dalla lattuga al sedano, dal porro alla cipolla, passando per il basilico

da in Orto in casa, Verdure di stagione a gennaio
Ultimo aggiornamento:

    Le verdure possono ricrescere dai loro stessi scarti, lo sapevate? Dare una seconda vita agli ortaggi che acquistiamo è veramente semplice e in poco tempo ci permetterà di avere a disposizione dei vegetali sempre utili, che otterremo senza alcun costo. Basterà acquistare solo una volta queste verdure e dai loro scarti potremo ricavare, anche in vaso, dei nuovi ortaggi. Niente sprechi, quindi, e sicuramente un ottimo modo per risparmiare tempo e denaro. Vediamo quali prodotti utilizzare e come fare.

    Uno degli ortaggi che possiamo far ricrescere dai suoi stessi scarti è il sedano. La procedura in questo caso è semplicissima e ci permetterà di ottenere sempre un ortaggio da utilizzare in cucina per moltissimi piatti, spendendo solo il denaro necessario per acquistarlo una volta. Sapevate che il sedano può crescere nuovamente a partire dal suo gambo? Basterà mettere da parte la base del gambo in un piatto con l’acqua. A questo punto dovremo attendere che cresca il nuovo ortaggio, prima di piantare il risultato nell’orto.

    E’ semplicissimo ottenere del basilico dal basilico stesso! Ricordiamoci che è possibile raggiungere questo risultato direttamente a partire dalle foglie e non dai rametti. Basterà prendere alcune foglie di questa erba aromatica e posizionarle all’interno di un bicchiere d’acqua. A questo punto non dovremo fare altro che attendere circa una settimana, per veder spuntare delle radici, che serviranno a mettere a punto una nuova pianta.

    Per ottenere il porro bisogna fare molta attenzione alla parte da tagliare. Bisogna ricavare una parte dell’ortaggio lunga circa 8 centimetri a partire dalle radici.

    Se queste ultime sono molto folte, basterà interrare direttamente il tutto nel nostro giardino. Se le radici non sono molto sviluppate dovremo invece mettere il pezzo di ortaggio in un bicchiere d’acqua e attendere la crescita delle radici, prima di piantare.

    Per far ricrescere la cipolla bisognerà tagliarla a 2 centimetri dalle radici e farla asciugare per bene. A questo punto mettiamo l’ortaggio in un vasetto con la terra e non facciamo mai mancare l’acqua nell’attesa che spuntino i germogli. Successivamente, quando saranno presenti delle foglie, togliamo il tutto e piantiamo nuovamente i germogli, lasciando qualche centimetro di spazio tra di essi.

    Anche la lattuga si presta bene alla crescita dai suoi stessi scarti, tenendo in considerazione che l’ortaggio necessita di molta luce per svilupparsi al meglio. Quindi curiamo per bene l’esposizione al sole della verdura. Tagliamo le foglie a pochi centimetri dal fusto (bastano anche 3 centimetri) e mettiamo il tutto in un vasetto con l’acqua, avendo cura di porre le foglie verso l’alto. Basterà attendere qualche settimana per vedere che sono cresciute nuove foglie e radici. A questo punto dovremo mettere il tutto in un vaso con la terra oppure potremo piantare direttamente nell’orto, per avere sempre delle lattughe da utilizzare per le nostre insalate.

    Guarda anche:

    Le verdure più nutrienti: i 40 alleati della natura [FOTO]
    Proprietà benefiche delle verdure: tutte le vitamine e le caratteristiche [FOTO]
    Come tagliare velocemente le verdure: una guida utile

    Foto di: Esteban Cavrico, Claudio Cicali, Maritè Toledo, R☼Wεnα, Marco Bernardini, Bazar del Bizzarro, Caterina Policaro.

    695

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Orto in casaVerdure di stagione a gennaio
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI