Le spiagge più belle d’Italia 2013: scopri la classifica di Legambiente [FOTO]

Le spiagge più belle d’Italia 2013: scopri la classifica di Legambiente [FOTO]

Le spiagge più belle d’Italia 2013 sono state definite in una classifica elaborata da Legambiente

da in Ecoturismo, Legambiente, Turismo Sostenibile
Ultimo aggiornamento:

    Quali sono le spiagge più belle d’Italia 2013? Legambiente si è occupata a questo proposito di stilare una classifica, sulla base delle preferenze che gli utenti hanno espresso su internet attraverso un sondaggio online. Si tratta di ambienti naturali che colpiscono per i loro paesaggi straordinari, per la biodiversità che li caratterizza e che costituisce degli ecosistemi molto particolari.

    Cala Bianca

    Fra le spiagge più votate, il primo posto è andato a Cala bianca, che si trova a Camerota, in provincia di Salerno, all’interno del parco nazionale del Cilento. Il nome di questa località deriva dal colore dei ciottoli di cui è ricca e che sono mescolati alla sabbia. Tutto il contesto, da cui è circondata, è incontaminato. Questa spiaggetta è raggiungibile in barca o per mezzo di un’escursione in un territorio suggestivo.

    Spiaggia dei conigli

    Al secondo posto, con una menzione speciale, si è posizionata la spiaggia dei conigli, che si trova sull’isola di Lampedusa. Il luogo fa parte di un’area marina protetta ed è raggiungibile per mezzo di un sentiero. La vegetazione è costituita dalla macchia mediterranea, ma anche da arbusti che richiamano un ambiente prettamente africano.

    Scala dei Turchi

    Al terzo posto Scala dei Turchi, a Realmonte, in provincia di Agrigento. E’ una scogliera naturale formata da marna color bianco. Le intemperie hanno scavato una gradinata naturale, molto incantevole. La sua denominazione prende il nome dagli sbarchi dei pirati arabi in Sicilia.

    Cala Rossa

    Cala rossa a Favignana si è meritata il quarto posto. E’ situata sul versante nord orientale dell’isola e si presenta come un ammasso roccioso, che tende a scalare sul mare. La parte più ampia della cala è costituita da scogli e c’è soltanto una piccola spiaggia.

    Cala Violina

    Al quinto posto si è posizionata Cala violina, che si trova a Scarlino, in provincia di Grosseto. Si racconta che la sabbia che si trova in questo luogo abbia una caratteristica peculiare: sarebbe così soffice da produrre una specie di suono di violino, quando si cammina a piedi nudi su di essa. Tutto il quadro è incorniciato dalla macchia mediterranea.

    Cala delle caldane

    Cala delle caldane, che si trova sull’isola del Giglio, ha conquistato il sesto posto. La spiaggia è circondata da un promontorio roccioso. Ha come peculiarità il fatto di essere formata da sabbia chiara a grani grossi. Il mare è cristallino e la vegetazione mediterranea circonda questa località a sud di Cala delle cannelle, sulla costa sud orientale.

    Cala di forno

    Cala di forno si trova nel parco naturale della Maremma e si può raggiungere camminando lungo un sentiero. Il percorso che si deve seguire è parallelo alla costa. Tutta la zona è racchiusa dal promontorio dei monti dell’Uccellina. La località è quella di Magliano, in Toscana, che si trova in provincia di Grosseto. Per un certo tratto la strada è asfaltata.

    Capo comino

    Capo comino si trova a Siniscola, in provincia di Nuoro. Molto belli da vedere sono i gineprai. La caratteristica peculiare di questo luogo è rappresentata da una sabbia bianca molto fine di origine calcarea. Alle spalle possiamo trovare le dune della costa orientale, mentre nella parte meridionale il paesaggio è differente, in quanto la costa diventa più rocciosa ed è visibile il faro, che si trova proprio sul luogo che dà il nome a tutto il circondario.

    Su Giudeu

    Su Giudeu è nel territorio di Domus de Maria, in provincia di Cagliari.

    Non si tratta soltanto di una località ideale per andare al mare. Infatti, i turisti possono trovare una spiaggia attrezzata, ma hanno anche l’occasione di visitare una città fenicia, di nome Bithia. Ad ovest di questa zona ci sono le spiagge di Chia, che sono meravigliose.

    Cala goloritze

    Cala goloritze è circondata da una natura selvaggia e incontaminata. E’ costituita prevalentemente da un’insenatura, che si raggiunge mediante un sentiero attraverso un altopiano. Si prosegue poi per una mulattiera circondata dalla macchia mediterranea e che si distingue soprattutto per la presenza di alcuni alberi specifici, come il leccio e il carrubo.

    Punta pizzo

    A Punta pizzo, che si trova a Gallipoli, in provincia di Lecce, il mare è trasparente. La spiaggia è davvero bianca e Legambiente si è battuta a lungo, per evitare i tentativi di speculazione nel corso degli anni scorsi. Questo luogo è inserito nel parco naturale regionale Punta pizzo – Isola di Sant’Andrea.

    Cala matano Isole Tremiti

    Cala matano si trova sull’isola di San Domino, che fa parte dell’arcipelago delle Tremiti. E’ una spiaggia davvero suggestiva, lungo la quale si estendono una folta vegetazione e le rocce calcaree. E’ una piccola cala, che si raggiunge via terra attraverso un sentiero tutto da scoprire.

    Campomarino

    Campomarino si trova a Maruggio, in provincia di Taranto. La località possiede una spiaggia attrezzata. I colori del mare sono stupefacenti e ricchi di mille sfumature. Si deve soltanto fare attenzione, quando si entra in acqua, perché i fondali tendono a degradare a poco a poco e in certi punti presentano una conformazione sassosa.

    Rovaglioso Palmi

    Rovaglioso si trova sulla Costa viola, a Palmi (Reggio Calabria). Le peculiarità sono costituite dalla flora, rappresentata da zagare e piante di fichi d’India. L’aspetto è quello di un costone che si getta a strapiombo sul mare. Tutta la zona è circondata da uliveti e vigne, che sono posti più in alto.

    Chiaia di luna

    Questa spiaggia prende il nome dalle caratteristiche che la contraddistinguono, arrivando a presentarla come se fosse una sorta di paesaggio lunare. E’ consigliabile recarsi a fare una visita non soltanto per il mare, ma per la bellezza del luogo in se stesso, anche al di fuori della stagione estiva. Si arriva alla Chiaia di luna attraverso un tunnel di epoca romana, dal porto di Ponza, in provincia di Latina.

    Baia dei Saraceni

    La Baia dei Saraceni è formata da sabbia bianca e molto fine. Il colore turchino dell’acqua del mare è splendido. E’ situata a Finale Ligure, tra il promontorio di Punta Crena e un tratto dell’Aurelia. La parte più a levante è attrezzata ed è gestita dal Comune. Si tratta del Malpasso.

    Due sorelle

    La spiaggia delle Due sorelle si trova a Sirolo, in provincia di Ancona. Il suo nome è dovuto a due scogli gemelli che si ergono dal mare. Bisogna tenere presente che questa cala può essere raggiunta soltanto attraverso il mare. Non c’è nessun servizio, ma tutto questo contribuisce a rendere questa località perfettamente incontaminata.

    Guarda anche:

    Spiagge per cani 2013: elenco dei litorali per i nostri amici animali [FOTO]
    Le spiagge più belle d’Italia: vota la tua preferita
    Le spiagge più belle del mondo: vota la tua preferita

    Foto di: Michele Zanin, febs, stefano, Leandro Neumann Ciuffo, Tarantino Vincenzo, Davide, cofano, Vasile Cotovanu, ilaria, Fabrizio, FABRIZIO LONGO, digitaluke, alessandra elle, rivaalessandro, Tony Elwood, Marco Molinari, Amenlu – Ani Mendez, Davide Schiano.

    1857

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN EcoturismoLegambienteTurismo Sostenibile
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI