Le spiagge per cani 2011: dove portare il vostro Fido al mare in Italia

Le spiagge per cani 2011: dove portare il vostro Fido al mare in Italia
  • Commenta
  • Condividi
  • Email
  • Stampa

Le spiagge per cani 2011 sono molto in voga tra gli amanti degli animali, anche perché rappresentano una valida incentivazione ad evitare l’abbandono degli animali in prossimità delle ferie da parte di chi preferisce non rinunciare alle vacanze piuttosto che pensare a proteggere i propri amici a quattro zampe. In questo senso possiamo senza dubbio affermare che le spiagge per i cani svolgono un’importante opera di sensibilizzazione alla tutela degli animali, dimostrando come sia possibile coniugare divertimento estivo fuori casa, al mare e amore per gli animali.

Le spiagge per cani: ecco quali sono in Italia

spiagge cani italia

Gli animali e le vacanze: come gestire tutto? Non è facile, ma ci si può riuscire. Le vacanze d’estate portano all’abbandono degli animali, contro il quale si è deciso di dare il via a “Io l’ho visto”. Vediamo regione per regione quali sono le spiagge per cani in Italia. È comunque da ricordare che ultimamente in vari luoghi del nostro Paese stanno nascendo sempre di più dei lidi attrezzati proprio per i nostri fedeli amici, quindi, oltre a quelle segnalate, potrebbero esserci altre località deputate all’accoglienza al mare dei cani, che magari si sono attivate proprio da pochissimo tempo e che non sono ancora così note ai più. Tuttavia in tema di animali in vacanza ci si chiede come mai le strutture che li accolgono sono così poche.

Le spiagge per cani regione per regione

spiagge cani regione

L’Emilia Romagna propone Bagno 81 – Rimini; Bagno Celli – Rivabella di Rimini; Bagno Vela; Lido di Spina – Ferrara; Beach 33 – Rimini; Wanda – Cesenatico; Casalborsetti – Ravenna; Fido Beach – San Mauro Mare; Fido’s Beach – Villamarina; Lido di Classe -Ravenna. In Liguria possiamo rintracciare: Spiaggia Comunale di Pietra Ligure – Savona; Bagni Baia Verde – Ospedaletti; Bagni La Vedetta – Alassio; Bau Bau Village – Albisola Mare. In Sardegna c’è la spiaggia pet-friendly di Porto Palma – Caprera. La Toscana invece ci propone, tra le numerose località di mare: Bau Beach – Cecina; Calambrone – Pisa; Marina di Bibbona – Livorno; Perelli – Piombino; San Vincenzo – Livorno; Baratti – Piombino; Castiglione della Pescaia – Grosseto; Orbetello – Grosseto; Le Marze – Marina di Grosseto.

Le spiagge per cani all’estero

spiagge cani estero

Ecco anche alcuni esempi per ciò che riguarda le spiagge per cani all’estero, a cominciare dalla Spagna: Costa Brava – Girona – Spiaggia di Sant Pere Pescador, Spiaggia di Roses, Spiaggia di Castell, Spiaggia di La Gola; Tarifa – Costa del Sol – Andalusia. In Slovenia c’è la Spiaggia della Lanterna e in Croazia la spiaggia libera a Punat. Per quanto riguarda invece la Francia e la Grecia vale la pena ricordare che i cani sono ben accetti rispettivamente in Corsica e nell’isola di Corfù.

Come comportarsi nei confronti degli animali nelle spiagge per cani

spiagge cani comportamento

È importante trattare adeguatamente il nostro cane in spiaggia. Gli esperti chiariscono che non bisogna forzare l’animale ad entrare in acqua, ricordando che non tutti i cani amano fare il bagno. Inoltre va tenuto in considerazione che anche il cane può scottarsi sotto i raggi del sole, quindi è meglio utilizzare una crema solare soprattutto per la pancia e le orecchie. In ogni caso, prima di portare il nostro cane in spiaggia, è meglio consultare il veterinario, in modo particolare per i cani anziani, per quelli non in perfetta salute e per i cuccioli vaccinati da poco.

Se volete saperne di più sulle spiagge per cani, ecco che cos’altro dovreste leggere:

Spiagge per cani: riaperta la Bau Bau Beach a Santa Margherita Ligure
La spiaggia per cani conquista anche Peschiera del Garda
Animali al mare: guida alle spiagge italiane
In hotel con il cane: ecco cosa dovete sapere!

825

Vedi anche:

L'uomo e la distruzione dell'ambiente in un video

La Terra prima dell'arrivo del'uomo aveva un certo equilibrio. Dalla sua comparsa l'uomo ha iniziato a sfruttare le risorse naturali senza nessun rispetto per quell'equilibrio naturale. Il mondo è diventato un cimitero. Sulle note di "In the Hall of the Mountain King" di Edvard Grieg questo video osserva la distruzione del nostro bellissimo pianeta per colpa delle scelte scellerate dell'essere umano. La clip è stata prodotta da Steve Cutts.

FacebookTwitter

Condividi questo articolo con i tuoi amici di Facebook

Mar 02/08/2011 da

Commenta

Ricorda i miei dati

I commenti possono essere soggetti a moderazione prima della pubblicazione, pertanto potreste non vederli direttamente online non appena li inviate. Se ritenuti idonei, verranno comunque pubblicati entro breve.

Pubblica commento
Seguici