Le energie rinnovabili lasciano un segno: è l’impronta ecologica dalla fiera Energethica

Le energie rinnovabili lasciano sempre più un segno: anche a Firenze si fa sentire l’impronta ecologica, grazie anche alla fiera di settore Energhetica che si svolgerà dal 22 al 24 settembre

da , il

    energie_rinnovabili_impronta_ecologica_energethica_firenze

    Le energie rinnovabili segnano sempre più lo sviluppo economico del nostro paese e anche le fiere del settore hanno sempre più una rilevanza notevole: dal 22 al 24 settembre Firenze assume una nuova impronta ecologica con la fiera Energethica. Si tratta di un evento importante che fa il punto della situazione sulle opportunità e le eventualità criticità della green economy.

    La fiera si avvale della collaborazione di enti prestigiosi come il CNR di Firenze o la Confindustria del capoluogo toscano, articolandosi secondo tre filoni principali: il primo è dedicato all’energia geotermica, il secondo all’edilizia sostenibile mentre il terzo è inerente all’energia solare con particolare attenzione alla termodinamicità.

    Nel primo spazio si parlerà della capacità di produzione di energia per l’agricoltura e per il riscaldamento edilizio, con approfondimento sul progetto Comunità Mondiale del Cibo ad energia rinnovabile, un gruppo di aziende che sfrutta solo fonti alternative per la propria produzione industriale.

    L’area della bioedilizia fa il punto della situazione sullo stato del mercato e le innovazioni in termini di tecnologie e materiali utilizzati, avvalendosi della collaborazione dell’Istituto per la Valorizzazione del Legno e dell’Associazione Certificatori Energetici.

    L’ultimo padiglione, quello dedicato alla produzione di energia fotovoltaica, è l’ambito dove verranno illustrate le innovazioni tecnologiche del settore e messi i mostra gli impianti più sofisticati ed efficienti.

    A tutto ciò si aggiunge anche una sezione per la promozione di un nuovo progetto nell’ambito delle energie rinnovabili, dove la migliore idea verrà premiata con un assegno in denaro e massima visibilità. Il tema del concorso parla di mobilità sostenibile con focus sui veicoli elettrici e le infrastrutture correlate.