Le energie rinnovabili avranno anche un museo in Alto Adige

Le energie rinnovabili avranno anche un museo in Alto Adige

Nel 2012 in Alto Adige sarà completato il museo delle energie rinnovabili, per sensibilizzare sulle potenzialità connesse allo sfruttamento delle fonti rinnovabili di energia

da in Emissioni, Energie Rinnovabili, Impatto ambientale, Inquinamento Ambientale, Sostenibilità Ambientale
Ultimo aggiornamento:

    Le energie rinnovabili avranno anche un museo in Alto Adige. I lavori per la struttura dovrebbero essere completati nel 2012 e si tratterà in definitiva di un edificio che sorgerà accanto alla Torre del vento della Hafner, la stessa società che si sta occupando della realizzazione di questo particolare museo. La Torre del vento è in grado di basarsi sull’autonomia energetica per mezzo delle sfruttamento delle fonti rinnovabili di energia. In particolare vengono prese in considerazione le opportunità offerte dal sole, dal vento, dall’acqua e dalla biomassa.

    E il museo ha l’obiettivo di far comprendere nei dettagli l’importanza del ricorso alle ecoenergie. Sulle energie rinnovabili l’Italia può ancora migliorare, mettendo in atto strategie più adeguate per servirsi dell’energia pulita. Solo in questo modo l’Italia potrà allinearsi ai passi avanti fatti in altri Paesi.

    Non dimentichiamo ad esempio a questo proposito come cresce il mercato inglese della consulenza sulle energie rinnovabili. Ma non finisce qui, perché il governo britannico finanzierà i centri per l’innovazione sulle energie rinnovabili.

    Il museo in Alto Adige sarà chiamato “Mondo Energia” e costituirà un sistema per portare avanti anche un’opera di sensibilizzazione ambientale. Hafner ha infatti dichiarato:

    Si vedrà come si produce il fotovoltaico.

    E poi tutto il circuito del processo ecologico: pochi sanno davvero come vengono riciclati i rifiuti per produrre energia. Poi tratteremo il vento, l’acqua. E spiegheremo anche cose molto semplici: come si può risparmiare a casa, gestendo bene l’energia. Alla fine dell’ora e mezzo di giro, il turista avrà visto qualcosa che potrà copiare da qualche altra parte. I bambini lo trasmetteranno anche a casa.

    339

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN EmissioniEnergie RinnovabiliImpatto ambientaleInquinamento AmbientaleSostenibilità Ambientale
    PIÙ POPOLARI