Le emissioni di CO2 diminuiscono con l’invecchiamento della popolazione

Le emissioni di CO2 diminuiscono con l'invecchiamento della popolazione

da , il

    emissioni co2 invecchiamento popolazione

    Quello delle emissioni di CO2 è un vero problema, difficile da risolvere, nonostante si siano tentate diverse soluzioni. La scoperta effettuata da Emilio Zagheni, ricercatore presso l’Istituto di ricerche demografiche Max Planck (Mpidr) di Rostock, in Germania, però potrebbe far ben sperare, visto che la situazione potrebbe rientrare nei limiti in seguito all’invecchiamento della popolazione. In sostanza più si invecchia e meno emissioni vengono immesse nell’atmosfera. O, per dirla in altre parole, gli anziani producono meno emissioni, perché spendono di meno e si spostano di meno.

    Zagheni è arrivato a questa conclusione prendendo in considerazione vari dati demografici che si riferiscono agli Stati Uniti e ha dichiarato:

    “La tendenza può essere ritenuta valida anche per le società europee. E se si tiene conto delle differenze tecnologiche, l’indirizzo può essere significativo anche per le società in rapida espansione come Cina e India, anche se qui gli effetti possono essere nascosti dal forte sviluppo e dall’urbanizzazione di quelle società.”

    Una teoria che rincuora, visto che le emissioni nocive e l’inquinamento saranno in crescita dal 2012 e visto che è importante combattere le emissioni a vantaggio della salute. Si è già notato che anche la crisi abbassa le emissioni di gas serra, ma l’età fa la propria parte. La soglia da tenere come punto di riferimento secondo lo studio è quella dei 65 anni.

    Non ci resta quindi che accogliere con tranquillità i risultati della ricerca, annoverando tra i vantaggi dell’età avanzata anche la possibilità di contribuire alla sostenibilità ambientale.