Le api “invadono” Parigi grazie anche a Louis Vuitton!

Le api “invadono” Parigi grazie anche a Louis Vuitton!

Louis Vuitton si da' all'apicoltura

da in Animali, Animali Selvatici, Biodiversità, In Evidenza, Sostenibilità Ambientale, Sviluppo Sostenibile, Tutela Ambientale
Ultimo aggiornamento:

    miele louis vuitton

    Il grande marchio di moda ha portato le api nella Capitale della Francia, Parigi. Ed il miele, adesso, è diventato anche eco-chic! Proprio così: l’ultimo piano del palazzo LV di Rue de Pont Neuf di Parigi ospita moltissimi alveari, pronti a restituire altrettanto buon miele. Ma non si tratta di una mera tattica promozionale, perché a fondo c’è anche il desiderio di preservare la popolazione di api considerata a rischio. La geniale trovata è venuta ad un apicoltore, Nicolas Geant, molto preoccupato della lenta scomparsa di questi operosi e utili insetti, così, ha convinto la boutique ad aderire al suo progetto.

    Geant ha contattato il CEO della Louis Vuitton, Yves Carcelle, chiedendogli di collaborare alla riuscita di un piano di ripopolamento delle api che certamente avrebbe portato dei vantaggi anche al marchio del lusso.

    E così il gruppo LVMH (Louis Vuitton Moët Hennessy) ha aderito, producendo solo quest’anno 75 chili di buon miele, confezionato in 75 barattoli con l’etichetta “La Belle Jardiniere“.

    Vi starete naturalmente chiedendo quanto costa questo miele, non è vero? Ebbene, per il momento non è in vendita. La casa di alta moda utilizza il miele per deliziare i collaboratori e gli ospiti prestigiosi, e per il momento questo nettare non intravede veri e propri sbocchi commerciali. Sono certa che molti ricconi sarebbero disposti a pagare cifre folli per accaparrarsene un vasetto!

    280

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN AnimaliAnimali SelvaticiBiodiversitàIn EvidenzaSostenibilità AmbientaleSviluppo SostenibileTutela Ambientale
    PIÙ POPOLARI