L’UE cerca di limitare i gas serra con il protocollo di Kyoto, da estendere fino al 2018

L’UE cerca di limitare i gas serra con il protocollo di Kyoto, da estendere fino al 2018

L’Unione Europea vorrebbe estendere la validità del protocollo di Kyoto fino al 2018, al fine di limitare gli effetti delle emissioni co2 e di conseguenza del riscaldamento globale e dei cambiamenti climatici

    protocollo kyoto 2018 gas serra

    L’Unione Europea vorrebbe estendere la validità del protocollo di Kyoto fino al 2018 per cercare di tenere sempre più sotto controllo i gas serra. L’impresa però non sembra delle più semplice: oltre ad alcuni paesi membri sfavorevoli, ci sono gli Stati Uniti d’America, il Giappone e la Russia, oltre alle economie emergenti come Cina e India. Senza il loro contributo, però, il riscaldamento globale e tutte le sue devastanti conseguenze possono solo accelerare.

    Il trattato di Kyoto è stato stipulato nel 1997, è entrato in vigore nel 2005 e rischia di scadere il prossimo anno, salvo proporoga: l’accordo avrebbe dovuto prevedere un impegno serio a cura dei 183 paesi firmatari per ridurre le emissioni co2 e tenere sotto controllo l’effetto serra. La scelta degli States di non notificare l’accordo, seguiti da Cina e India, hanno reso impossibile il raggiungimento degli obiettivi sulle emissioni di anidride carbonica, sulle limitazioni dei cambiamenti climatici e il correlato inquinamento ambientale: affinché il protocollo di Kyoto venga prolungato e l’obiettivo raggiunto, è indispensabile l’adesione di questi stati e di tutti i paesi membri dell’Unione Europea.

    244

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN ClimaEffetto SerraEmissioniGas serraInquinamento AtmosfericoProtocollo di KyotoRiscaldamento GlobaleRisparmio Energetico
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI