L’impatto ambientale oggetto di attenzione anche per un Ferragosto green

L’impatto ambientale oggetto di attenzione anche per un Ferragosto green

Per un Ferragosto green è bene stare attenti alle regole per un ridotto impatto ambientale: attenzione alla brace, pic nic ecosostenibile, rifiuti non dispersi in mezzo alla natura, soggiorno in agriturismo a chilometri zero

da in Impatto ambientale, Impatto Zero, Inquinamento Ambientale, Primo Piano, Sostenibilità Ambientale, Tutela Ambientale
Ultimo aggiornamento:

    impatto ambientale ferragosto green

    L’impatto ambientale è oggetto di attenzione anche per un Ferragosto green. In effetti anche nelle occasioni festive non dovremmo perdere di vista la sostenibilità ambientale. Ma come fare? A questo proposito possono essere utili i consigli della Cia-Confederazione italiana agricoltori. Un punto fondamentale è quello del barbecue a base di carne all’aperto. Una scelta poco ecosostenibile, soprattutto per il fatto che la produzione della carne richiede un notevole impiego di acqua e di energia. Inoltre, se non si sta attenti con la brace, si rischia di provocare un incendio.

    Ecco perché a Ferragosto dobbiamo prestare attenzione anche alle regole per la prevenzione degli incendi in vacanza. Se si sceglie di fare un pic nic, non si deve dimenticare di raccogliere i rifiuti e di non lasciarli dispersi in mezzo alla natura. È bene usare per il pic nic prodotti biodegradabili, da fare oggetto di raccolta differenziata. Sono questi i consigli per un picnic ecosostenibile in vista di un ridotto impatto ambientale.

    In termini di impatto ambientale, tra le regole e le definizioni per vivere a impatto zero anche per il Ferragosto, bisognerebbe annoverare l’idea di un soggiorno in agriturismo, per scoprire i luoghi naturali a due passi da casa nostra nell’ambito di una vacanza a chilometri zero.

    286

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Impatto ambientaleImpatto ZeroInquinamento AmbientalePrimo PianoSostenibilità AmbientaleTutela Ambientale
    PIÙ POPOLARI