Inquinamento mare: come sta il Mediterraneo?

E' il mare di casa nostra, ma ogni tanto l'Italia sembra dimenticarselo, visto come viene trattato lo specchio d'acqua sul quale ci affacciamo

da , il

    Mediterraneo

    E’ il mare di casa nostra, ma ogni tanto l’Italia sembra dimenticarselo, visto come viene trattato lo specchio d’acqua sul quale ci affacciamo. Ma come sta, oggi il Mediterraneo? Il surriscaldamento che sta attraversando, è una normale evoluzione inarrestabile, o è esclusivamente colpa dell’uomo? E lo stato qualitativo delle sue acque sta peggiorando o si è stabilizzato?

    Secondo quanto sostiene un team di ricercatori dell’Istituto Spagnolo di Oceanografia, il livello del Mediterraneo sta continuando a crescere, sottraendo alle zone costiere del territorio utile.

    La “colpa” andrebbe attribuita al peggioramento del clima mondiale, a sua volta determinato da un incrementante livello di inquinamento e di emissioni nell’atmosfera, che hanno condotto la temperatura media in aumento di circa un grado nell’ultimo secolo.

    La conseguenza è stata un crescente aumento del ritmo del livello del mare, che da 1-1,5 millimetri l’anno di incremento medio oramai mezzo secolo fa, ha inasprito i propri trend di ricoprendo con maggior velocità le nostre coste.

    Le brutte notizie non sono tuttavia finite qui. Secondo lo stesso team di ricercatori spagnoli, infatti, anche se le emissioni di co2 immesse nell’atmosfera dovessero di colpo ridursi del 90%, il livello del Mediteranno continuerà a crescere ugualmente