Inquinamento Lambro: indagati i titolari della Lombarda Petroli

Inquinamento Lambro: indagati i titolari della Lombarda Petroli

Forse, e sottolineamo forse, la brutta vicenda di inquinamento ambientale che ha coinvolto il fiume Lambro e la raffineria Lombarda Petroli sta per volgere al termine

da in In Evidenza, Inquinamento, Inquinamento Acqua, Inquinamento Ambientale
Ultimo aggiornamento:

    inquinamento lambro petrolio

    La terribile vicenda di inquinamento che ha coinvolto il fiume Lambro sta (forse) per volgere al termine. Sono stati infatti indagati i titolari della raffineria Lombarda Petroli di Villasanta, accusati di aver procurato il disastro ambientale per coprire l’evasione delle tasse su tonnellate di idrocarburi. Il sabotaggio della valvola del serbatoio ha causato la fuoriuscita di circa 2.600 tonnellate di greggio, finiti nelle acque del fiume Lambro e arrivati ad intaccare persino il delta del Po. A distanza di quasi un anno, forse qualcuno verrà consegnato finalmente alla Giustizia.

    I presunti autori dello sconsiderato gesto sono Giuseppe Tagliabue e Rinaldo Tagliabue, 54 e 49 anni, proprietari dell’impresa. L’accusa parla di “sottrazione all’accertamento o al pagamento dell’accisa sugli oli minerali“, che se venisse verificata porterebbe i due uomini a scontare una pena salata per disastro ambientale.

    E’ possibile che i due non abbiano agito direttamente, ma abbiano usufruito della complicità di qualche operaio.

    Certamente non si tratta di una delle fuoriuscite di petrolio peggiori della storia, però, nel microcosmo brianzolo questo episodio ha creato scompiglio. Già il fiume non gode di ottima fama per la pessima qualità delle acque, in più questi riversamenti di petrolio hanno contribuito a rendere ancora più sporco il corso d’acqua. Minacciando seriamente gli habitat e gli animali che lo popolano.

    284

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN In EvidenzaInquinamentoInquinamento AcquaInquinamento Ambientale
    PIÙ POPOLARI