Inquinamento acqua: bucce di banana protagoniste di nuovi esperimenti

Le bucce delle banane potrebbero presto ritagliarsi un nuovo, inaspettato spazio all'interno dell'ecocompatibilità

da , il

    Inquinamento acqua

    Le bucce delle banane potrebbero presto ritagliarsi un nuovo, inaspettato spazio all’interno dell’ecocompatibilità. Dal Brasile giunge infatti la notizia secondo cui, grazie alla presenza di sostanze naturali presenti nella buccia del frutto, le banane potrebbero essere utilizzati per purificare le acque da elementi nocivi, a costi contenuti e con risultati davvero eccezionali, se dovessero essere confermati da successivi test.

    In particolare, i ricercatori della ACS Industrial & Engineering Chemistry Research, sostengono che la buccia tritata potrebbe contrastare efficacemente la presenza di metalli pesanti nell’acqua, come ad esempio il piombo.

    La notizia - riportata recentemente da Rinnovabili.it - avrebbe del sensazionale, soprattutto per i termini con i quali vengono trattati i risultati conseguiti durante le più recenti fasi di testing, e per la durevolezza e la longevità del sistema di purificazione ottenuto mediante le bucce di banana, in grado di poter essere utilizzato oltre 10 volte in maniera efficiente.

    Nel corso dei prossimi mesi questo sistema di purificazione ambientale super ecologico sarà sottoposto a nuove prove ed esperimenti, al fine di saggiarne la potenziale commercializzazione.