Incentivi GPL e metano 2012 a marzo per gli impianti installati dopo l’acquisto dell’auto

A marzo prenderanno il via gli incentivi previsti per le auto a gpl e a metano, di cui potranno beneficiare coloro che, dopo l'acquisto di un'auto, decidono di convertire l'impianto, optando per uno non inquinante

da , il

    incentivi gpl metano 2012

    Al via gli incentivi GPL e metano 2012, che rappresentano una possibilità importante in termini di mobilità sostenibile, per riuscire a generare un impatto ambientale ridotto in nome della salvaguardia dell’ambiente. Proprio questo è l’obiettivo della campagna Iniziativa Carburanti a Basso Impatto, portata avanti dal Ministero dell’Ambiente per la promozione delle auto a metano e GPL. Questi incentivi possono essere ottenuti dalle persone fisiche e giuridiche che abbiano la sede legale o la residenza in uno dei Comuni che partecipano all’iniziativa.

    Una possibilità in più che è rivolta a tutti coloro che intendano convertire il loro impianto. Una novità che riguarda gli impianti che saranno installati dopo l’acquisto dell’auto e che sarà possibile sfruttare a partire dal mese di marzo, in modo da dare il proprio contributo al rispetto dell’ambiente.

    In ogni caso la prima cosa da fare è richiedere la prenotazione online del contributo. Saranno gli installatori ad anticipare il denaro, per poi ricevere un rimborso. Gli incentivi sono pari a 500 euro per il montaggio di un impianto di alimentazione a GPL su un’automobile Euro 2/Euro 3, che è stata immatricolata dopo l’1 gennaio 1997.

    Per le automobili Euro 2/Euro 3, immatricolate sempre dopo l’1 gennaio 1997, per le quali venga richiesta l’installazione di un impianto a metano, sono invece disponibili 650 euro. Molto interessanti sono anche gli incentivi che sono rivolti alla conversione degli impianti dei veicoli commerciali che hanno un peso inferiore a 3,5 tonnellate.

    In questo caso gli utenti possono ricevere 750 euro per un impianto GPL e 1.000 euro per un impianto a metano. Le condizioni stabiliscono le stesse immatricolazioni che riguardano le automobili. I contributi possono essere prenotati a partire dall’1 marzo. La cifra complessiva che è stata messa a disposizione di chi è interessato è pari a 1.785.309 euro. Dopo aver effettuato la prenotazione, ci si deve rivolgere ad un installatore che intende partecipare al progetto.